Marsciano, torna l'incubo delle rapine in villa: banda dell'Est sequestra famiglia

In una villetta isolata del marscianese una banda di 5 persone armate di pistola hanno fatto irruzione: rubato l'incasso del supermercato di un commerciante che lo aveva portato con sé. C'erano anche due bambine

Torna l'incubo delle rapine in villa in provincia di Perugia. Nella notte del 30 marzo cinque banditi con accento dell'Est hanno preso in ostaggio quattro persone in una villetta isolata a Marsciano. La banda ha picchiato selvaggiamente - ma è fuori pericolo seppur ricoverato a Pantalla - un commerciante che aveva cercato di proteggere dalle minacce la moglie e le due figlie (minorenni).

I banditi sono riusciti a farsi dire dove era la cassaforte: rubati denari e preziosi. Il bottino si dovrebbe aggirare intorno ai 10mila euro. Ma è ancora in via di quantificazione. I balordi sapevano che l'uomo aveva portato a casa l'incasso del proprio supermercato. Sul posto stanno indaganto i carabinieri della Compagnia di Todi insieme a quelli di Perugia. Dopo la rapina il gruppo è fuggito a piedi ma probabilmente vicino avevano un'auto ad attenderli. Le famiglie hanno infatti riferito ai militari di avere visto la luce dei fari allontanarsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

  • Spara con un fucile alla sorella e al fidanzato: 32enne in Rianimazione

Torna su
PerugiaToday è in caricamento