Truffatori prestigiatori in azione nei negozi: facevano la cresta sul resto

I carabinieri di Marsciano hanno fermato una banda di tre giovani romeni che colpiva in tutta l'Umbria e le Marche partendo dalla loro base di Città di Castello. Ecco come truffavano

Una banda di tre romeni giovanissimi truffavano baristi, farmacisti e piccoli commercianti in Umbria e nelle Marche con la più classica tecnica della manipolazione del resto dopo aver acquistato qualcosa con una banconota di grande taglio. Un giochetto da prestigiatori di provincia che però ha fatto molto vittime  e fruttava bene. Praticamente quando il commerciante gli consegnava il resto riuscivano a far sparire la banconota maggiore dalla somma e subito dopo reclamavano per l'errore sul resto incassando nuovamente la banconota.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma a tradirli è stato un raid a Marsciano che ha fatto iniziare le indagini ai carabinieri. La banda era residente a Città di Castello ed erano nulla facenti. I  militarti, prima di arrestarli, sono risaliti a vari colpi della banda nelle marche: Pergola (PU), Camerino (MC), Cagli (PU), Cerreto D’Esi (AN), Subbiano (AR) e Colfiorito (PG). Ma i tre arrestati sono fortemente sospettati di aver consumato, lo scorso 4 febbraio, anche un furto in un’abitazione di Marsciano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

Torna su
PerugiaToday è in caricamento