Condannato per aver picchiato la moglie con una scopa: "Tu non pensi alla casa"

Il giudice ha accolto la richiesta di patteggiamento a quattro mesi di reclusione per l'imputato. Tutta la vicenda

Schiaffeggiata e picchiata con una scopa fino a procurarle una contusione al fianco. E così un operaio 50enne è stato condannato a 4 mesi di reclusione (pena sospesa) per il reato di lesioni nei confronti della moglie, con l'aggravante dei futili motivi. Il giudice Avenoso ha accolto la richiesta di patteggiamento dell'imputato (difeso dagli avvocati Alessandro Vesi e Fabiana Monaco) che nel 2015 mandò la coniuge in ospedale, procurandole una contusione al fianco giudicata guaribile dai referti dell'ospedale in cinque giorni. 

Secondo l'accusa l'uomo avrebbe aggredito la moglie perchè a suo avviso "poco accorta" nella gestione della casa, l'avrebbe quindi schiaffeggiata e colpita con una scopa solo e unicamente perchè non avrebbe pensato, "come dovuto", alle faccende domestiche. Il fattaccio, avvenuto due anni fa all'interno della loro abitazione a Perugia, portò la donna a denunciare il marito per quanto subito. Da lì il rinvio a giudizio e la richiesta di patteggiamento a quattro mesi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • Lungo la Pievaiola scontro tra tre auto all'ora di cena: mezzi distrutti, feriti

  • Arresti per 'ndrangheta, la cosca perugina faceva paura: "Basta una mia parola e si pisciano addosso"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento