martedì, 16 settembre 19℃

Scassina i videopoker del suo bar, fermato l'ex pugile Marco Presciutti

Roberto Presciutti, ex pugile campione del mondo, è stato fermato perchè avrebbe tentato di scassinare i videopoker del suo stesso bar, con l'aiuto di due complici

Redazione 7 settembre 2011

Marco Presciutti, ex campione del mondo di pugilato e gestore di un esercizio pubblico a Deruta, avrebbe rubato dalle slot machine del suo stesso bar con l’aiuto di due complici di origini albanesi ed è finito in manette.

I carabinieri della stazione di Deruta sono intervenuti nei pressi di un bar, dove un cittadino aveva segnalato movimenti sospetti e giunti sul posto, hanno notato un'Audi station wagon allontanarsi a forte velocità. A quel punto è scattato l'inseguimento, conclusosi lungo la E45.

A bordo della vettura c'era il proprietario del bar, Presciutti, il quale stava tentando, insieme ad alcuni complici, di sottrarre del denaro contante contenuto nelle slot machine di proprietà di una ditta di Corciano e date in comodato gratuito al gestore del bar.  I videopoker erano stati aperti utilizzando la fiamma ossidrica.

I militari hanno fermato i tre autori del furto: Presciutti, con l'accusa di furto aggravato e i due cittadini albanesi, domiciliati a Ponte San Giovanni. Successivamente, i carabinieri hanno stabilito che il denaro asportato dalle slot machine ammonta a circa 11mila euro.

Annuncio promozionale

LA SMENTITA


 

Marco Presciutti
Deruta
arresti

Commenti