Minaccia e picchia moglie e figli, 56enne rintracciato al lavoro: scatta il divieto di avvicinamento alla famiglia

Maltrattamenti, percosse, lesioni. Il giudice dispone per l'uomo la misura del divieto avvicinamento alla famiglia

Ingiurie, percosse, privazioni economiche. Ora per l'uomo, un albanese di 58 anni, è scattato il divieto di avvicinamento alla famiglia, eseguita nei giorni scorsi dalla Squadra Mobile della Questura, in esecuzione di ordinanza emessa dal Gip del tribunale di Perugia.  Secondo la ricostruzione degli investigatori e gli accertamenti conseguiti alle denunce sporte dalla moglie e dai figli (uno di 21 e l’atro di 17 anni) l’albanese era solito maltrattare i propri familiari in modo continuato, sia con percosse e lesioni personali che con minacce di morte, ingiurie e privazioni economiche.Rintracciato sul luogo di lavoro, lo straniero è stato accompagnato in Questura e, dopo gli adempimenti di rito, gli è stato notificato il provvedimento emesso a suo carico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Magione, una serata da incubo: invasione di chironomidi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento