Magione, pescatore aggira divieto di pesca: multato

La polizia provinciale ha sorpreso un pescatore professionista al Lago Trasimeno, intento a recuperare pesce vico contenuto in nasse di misura non regolare

Nella mattinata di martedì, un pescatore professionista è stato sorpreso al Lago Trasimeno, nel Comune di Magione in località Torricella, mentre recuperava pesce vivo contenuto in nasse, della specie persico reale, di misura non regolare.

Tali nasse erano state individuate da una pattuglia della Polizia Provinciale del Comprensorio del Trasimeno nel corso del servizio di vigilanza lungo le darsene del lago.

Gli agenti avevano immediatamente provveduto ad organizzarsi al fine di  individuare i responsabili. Il pescatore sorpreso dagli agenti è stato sanzionato, le nasse sono state sequestrate e il pesce, circa 20 kg di persico reale vivo, è stato immediatamente reimmesso nelle acque del Trasimeno. Come noto, all’interno delle darsene è fatto divieto assoluto di pesca a chiunque.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

Torna su
PerugiaToday è in caricamento