Aree verdi e giochi per bimbi devastati a Magione, la rabbia del Comune: "Telecamere e reti non fermano i vandali"

"Noi ce la stiamo mettendo veramente tutta, con i soldi di tutti i contribuenti per dare il diritto ai bambini di poter giocare in uno spazio bello, ordinato e sicuro, ma se non serve nemmeno recintare l’area e mettere una telecamera, non sappiamo veramente cosa altro inventarci". Con questo post l’assessore alle politiche sociali del comune di Magione, Eleonora Maghini, esprime la profonda amarezza per i continui atti vandalici che vengono compiuti ai danni del bene comune, l’ultimo dei quali segnalato da un cittadino tramite foto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Provocare danni a panchine e arredamenti delle aree verdi – spiega l’assessore –, deturpare con scritte muri, utilizzare alcune strade come fossero bagni pubblici, sono purtroppo azioni sempre più frequenti nel nostro territorio, e non solo. Per contrastarlo è necessario l’aiuto di tutti per cui, accanto ai sistemi di videosorveglianza installati dall’amministrazione comunale, ben venga quel controllo di vicinato che, attraverso segnalazioni, possano servire da deterrente a questi atti che, lo ricordo, rappresentano un costo per tutta la collettività. Tuttavia fondamentale rimane sempre il ruolo che hanno le famiglie nell’educare i propri figli visto che, in quasi tutti i casi, si tratta di adolescenti». «Gli interessati – conclude – sappiano, comunque, che abbiamo già inviato questa e altre immagini alle forze dell’ordine".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Coronavirus e Fase 2, nuova ordinanza della presidente della Regione Umbria: le attività che riaprono dal 3 giugno

  • Test sieroprevalenza: battere il Coronavirus, ma la metà degli umbri chiamati non risponde all'appello della Croce rossa

Torna su
PerugiaToday è in caricamento