Fontivegge blindata all'arrivo del latitante: era un "soldato" della Mafia Nigeriana

E' finito nella rete l'addetto al trasporto degli ovuli di cocaina ed eroina venduti ai piccoli pusher tunisini e marocchini. Era in fuga da una decina di giorni dopo la scoperta e gli arresti della Mafia Nigeriana

E' stato arrestato dalla Polizia alla Stazione di Fontivegge un ricercato nigeriano che faceva parte dell'associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti scoperta dalla Squadra Mobile nell'ambito dell'inchiesta internazionale, partita da Perugia, rinominata “TURNOVER”.

Lo straniero non era stato arrestato al momento dell’esecuzione delle altre 36 ordinanza di custodia cautelare. Il nigeriano è noto per la sua frequentazione della zona di Fontivegge era abitualmente senza una fissa dimora; già nel corso della attività di osservazione e vigilanza si era evidenziato per essere solito cambiare quotidianamente domicilio, potendo fruire di alcuni appartamenti in uso a connazionali della zona.

Non era tra i soggetti “a vertice” dell’organizzazione; gli era stato invece affidato il compito di consegnare lo stupefacente direttamente aitossicodipendenti o ai piccoli spacciatori di piazza, prevalentemente maghrebini.Subito dopo il “blitz” scattato nei giorni scorsi aveva fatto perdere le proprie tracce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per acciuffarlo si era capito che si doveva sorvegliare Piazza del Bacio: individuato alle 17 del 29 maggio è scattato il piano per impedirgli la fuga. In azione sono entrati gli equipaggi del “Pattuglione“: quattro equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine e due Volanti hanno dapprima bloccato le vie di fuga della piazza e poi si sono avvicinati al bar sotto i portici, gestito da suoi connazionali, dove il nigeriano si era rifugiato. Lo straniero, alla vista delle auto della Polizia , non ha neanche tentato la fuga e si è dovuto consegnare agli agenti .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Ragazza sparita di casa a Terni e segnalata a 'Chi l'ha visto', arrestata per rissa in corso Vannucci

  • Al confine tra Umbria-Toscana: terribile schianto in A1, quattro vittime tra cui due bimbi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento