Lutto a Perugia nel mondo dell'imprenditoria: addio al titolare dell'azienda Umbria Giochi

Un male incurabile si è portato via Luca Patoia, 53 anni, che dagli anni 80 gestisce nel capoluogo e non solo il settore del gioco digitale. L'ultimo brevetto: "Scappa dalla stanza in 60 minuti"

Un male incurabile si è portato via uno degli imprenditori perugini più innovativi e costantemente al passo con i tempi. Addio a Luca Patoia, 53 anni - ne avrebbe compiuti 54 a fine maggio - titolare di Umbria Giochi, azienda nata da una sua idea e costruita insieme al fratello Massimo, e diventata leader già da metà anni '80 nel settore dei giochi elettronici.

Il simbolo, il celeberrimo draghetto, ripreso da uno dei giochi più famosi degli anni ’80/’90 ”Bubble Bobble” è stato stilizzato e rivisitato. I titolari, nello sceglierlo si auguravano che la loro azienda avesse il grande successo che ha avuto il gioco nel corso degli anni.

Luca lascia due figlie appena maggiorenni e tanti collaboratori che nel corso di questi anni ha personalmente formato dandogli non solo uno stipendio ma anche un futuro. I funerali si terranno a Castel del Piano, chiesa nuova, sabato  4 maggio alle ore 10. Luca negli ultimi anni ha importato innovativi giochi di intrattenimento da vivere in prima persona: Dal Giappone infatti è arrivato "Scappa dalla stanza in 60  minuti" , un vero e proprio prestigio per Perugia potersi “fregiare” di un’attrazione di questo genere, conosciuto in tutto il mondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ha avuto anche il coraggio di scrivere anche un libro sul gioco, sui suoi limiti, sui suoi rischi e sul funzionamento: il titolo ‘Ethical Game: equilibri del gioco’. “Il nostro libro serve per mandare un messaggio non solo agli operatori, ma anche alla gente che chiede: ‘Come funziona il mondo del gioco’?”. Un’idea semplice, ma significativa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 2 aprile: tutti i casi per comune di residenza

Torna su
PerugiaToday è in caricamento