Perugia in lutto, è morta Annie Cottrau: il ricordo

Ci ha lasciato Annie Cottrau, donna di vasta e generosa cultura, attiva testimone di fede e amica di don Elio Bromuri, conosciuta e stimata in città

Ci ha lasciato Annie Cottrau, donna di vasta e generosa cultura, attiva testimone di fede e amica di don Elio Bromuri, conosciuta e stimata in città.

Ci vedevamo alla Cappella dell’Università, nella chiesa vanvitelliana di Palazzo Murena. La messa con don Elio e le sue preziose omelie erano un appuntamento da non perdere. Il sacerdote filosofo e direttore de “La Voce” raccoglieva intorno a sé un manipolo di fedelissimi, che lo seguivano raccogliendone l’insegnamento.

Annie era addetta ad aprire e chiudere la chiesa, a tenere in ordine, ad assegnarci le letture, a coordinare e occuparsi un po’ di tutto. Lungo l’elenco di amici e seguaci di don Elio: Maria Rita Valli (che lavorava alla Voce, di cui è direttrice) l’architetto Michele Bilancia, il poeta Francesco Curto, il sottoscritto e tanti altri. Con tutti Annie era cordiale e amichevole.

Annie seguiva don Elio anche al Tempio di Ercolano, di cui era rettore. Frequentava l’ostello di via Bontempi. Insomma: era un suo braccio destro.

Anni Cottrau lavorava in Soprintendenza, possedeva una cultura artistica e documentaria raffinata. In più occasioni ha tenuto conferenze e scritto relazioni. Penso a quella (poi edita sul Bollettino della Deputazione di Storia Patria dell’Umbria) sullo scultore perugino Aroldo Bellini, autore dei due pannelli ai lati dell’altare di Ercolano e della statua bronzea al Milite ignoto.

In altre occasioni ci regalò splendide conversazioni, come quella, tenuta in S. Ercolano, sul Carloni e sul ciclo di affreschi relativi alla vita di San Paolo.

Annie proveniva da una famiglia di intellettuali e artisti: la madre era pittrice nota e stimata. In Cappella c’è una Madonna, da lei realizzata, che Annie volle donare a don Elio.

Annie aveva scelto di vivere da sola: sue uniche compagne, la preghiera e la cultura. La sua fede era vissuta con gioia e serenità. Ricordo le battute e le ironie che mi regalava quando ci incontravamo nel buxi di cui eravamo fieri utenti. Raccontava con gusto e con gioia del suo soggiorno napoletano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Se n’è andata, Annie, in punta di piedi. Con la discrezione e l’umiltà che hanno sempre contraddistinto il suo operato. I funerali domani sabato 8 giugno, alle ore 9:30, nella chiesa di Santo Spirito. Ciao, Annie. Ci mancherai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • LA LETTERA al sindaco. Ordinanza: "Non si interviene così: chi ha sbagliato paghi ma senza penalizzare noi commercianti"

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 24 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Ordinanza Umbria-Marche: via libera alla mobilità tra comuni di confine tra le due regioni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento