Lite per il terreno, vicini di casa "ai ferri corti": la polizia sequestra un fucile, anziano denunciato

La lite tra vicini finisce con una denuncia e il sequestro di un fucile. Tutto è cominciato con la chiamata alla polizia di Perugia da parte di una perugina di 48 anni. La donna ha raccontato agli agenti dell'ennesima lite con il vicino di casa, in zona Colombella, per via dei confini dei due terreni. La donna ha raccontato di aver visto il proprietario del fondo attiguo, un eugubino di 73 anni, che lavorava una porzione di terra di sua proprietà. L'uomo è stato rintracciato e ha confermato di avere un’arma, regolarmente denunciata.

Alla richiesta di esibirla, però, l’uomo ha spiegato alla polizia di tenerla nell’abitazione di residenza ma di averla in un’altra casa tra Rosciolo e Pieve Pagliacca. Così i poliziotti non hanno potuto fare altro che sequestrare l'arma, una doppietta calibro 12. Per il 73enne, invece, è scattata la denuncia per omessa denuncia di cambio di residenza armi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento