La lettera di un poliziotto all'ospedale di Perugia: " Il calore umano a volte vale più dei farmaci”

"Professionalità e umanità del personale del Santa Maria della Misericordia di Perugia". Con queste parole racconta l’esperienza di due settimane di ricovero in ospedale a seguito di due delicati interventi chirurgici

“Quarantaquattro anni di servizio nella Polizia  mi  hanno dato la possibilità di  leggere alla svelta  situazioni e persone, e così desidero esprimere un profondo apprezzamento per tutto ciò  che di positivo ho avuto modo di cogliere, sia da parte del personale medico che infermieristico, durante la  mia degenza presso il Reparto di Medicina Interna Vascolare  e di Gastroenterologia dell’ospedale S. Maria della  Misericordia”.

Così, spiega in una lettera, Albaugusto Piccini -18 anni di attività alla  Squadra Mobile di  Terni, e poi  incarichi di alta responsabilità  a  Siena, Roma ed infine  Perugia ,dove ha ricoperto l’incarico di  primo dirigente della Digos -  indirizzata al direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia ha raccontato  l’esperienza di due settimane di ricovero  in ospedale a seguito di  “ due delicati interventi chirurgici”.

“Nel momento in cui con troppa leggerezza, vengono dipinte a fosche tinte presunti casi di malasanità, il più delle volte conclusosi giudizialmente con un nulla di fatto,  sento il dovere – scandisce la lettera- di evidenziare comportamenti ineccepibili, testimoni di indiscussa professionalità e competenza, che raramente trovano analogo rilievo in tv e giornali”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il dirigente della Polizia di Stato ora in quiescenza ha voluto anche  soffermarsi a anche sulle qualità umane dei sanitari Francesco Guercini, Cristina  Mazzei e  Luca Sediari “ professionisti che davvero fanno onore al camice bianco che indossano, esemplari per l’alta professionalità  e calore umano, che, a mio avviso talvolta può essere più efficace degli stessi farmaci”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Umbria, il pitbull morde una persona in fila alla tabaccheria: la padrona fa finta di niente e se ne va, denunciata

Torna su
PerugiaToday è in caricamento