Funerali Cenci - L'amica medico: "Leo non ha sconfitto il cancro, perché di cancro si muore. Leo ha sconfitto la paura"

La presidente della Regione Catiuscia Marini: "Leo ci ha insegnato la solidarietà che si fa impegno civile"

La presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini ha rivolto un pensiero a “Orietta e Sergio, genitori che hanno trasmesso legami e affetti che Leonardo ha saputo trasmettere alla famiglia allargata di Avanti Tutta, per la quale si è molto adoperato per il bene degli altri”.

Anche la presidente Marini ha voluto ricordare quella simpatica irriverenza di Leo Cenci, capace di farsi un selfie con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della consegna l’onorificenza più alta della Repubblica, con tanto di linguaccia e la telefonata proprio alla Marini. “Leo era attivissimo, non si fermava ma, anche con gli gli sms che mandava anche a notte fonda. Non l’ho mai sentito parlare della sua malattia, ma dei suoi impegni, delle cose da fare, dei progetti, della vita che viveva ora per ora”.

Secondo la presidente Marini c’è una parola che caratterizza Leonardo Cenci: “Solidarietà. Una solidarietà che si è fatta impegno civile, anche nel momento più difficile. Solidarietà che ha portato a tante iniziativa per rendere più umani i luoghi dei pazienti oncologici, per migliorare gli spazi della sanità pubblica. Per tutto questo esiste una sola parola: Grazie. Grazie Leo, per quello che hai fatto, per quello che lasci. Grazie a nome di tutta l’Umbria”.

Addio Leonardo Cenci, i funerali in Cattedrale: Perugia abbraccia per l'ultima volta il suo guerriero

Visibilmente emozionata, ha preso la parola Chiara Bennati, il medico che insieme ad altri, ha seguito Leo in questi annni. “Ai tanti che mi chiedevano quale prezzo ho dovuto pagare per seguire Leo come paziente, come amico, come compagno di avventure e come quasi collega? Quale prezzo ho dovuto pagare? Nessuno. È stato un guadagno. È stato solo amore. Quando andavo a visitare i pazienti Leo spesso era con me e i pazienti erano più contenti di vedere lui. Perché Leo allargava i cuori”.

VIDEO Funerali Leonardo Cenci, l'omaggio della Curva Nord: "Perugia ti porta nel cuore"

La dottoressa Bennati ha voluto sottolineare un aspetto importante della vita di Leonardo e delle sue azioni: “Leo non ha sconfitto il cancro, perché di cancro si muore. Ha fatto qualcosa di più grande: ha sconfitto la paura. Leo non ha mai avuto paura. Io sì e tanta. Non tutti possono correre la maratona, ma Leo diceva a tutti: prova ad alzarti, fai quello che ti senti di poter fare. E questo è il suo insegnamento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Ricerche sul monte Serrasanta a Gualdo Tadino, trovato il corpo del 40nne

  • Il Comune di Perugia assume personale, il bando e la scadenza

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento