Sanitopoli 4.0. - In Umbria concorsi pilotati, 35 persone iscritte nel registro degli indagati: i nomi

L'ipotesi degli inquirenti: prove aggiustate secondo le richieste dei vertici politici per le assunzioni

Trentacinque indagati, 8 concorsi sotto la lente degli inquirenti perché ritenuti pilotati. Con i vertici politici a indicare, secondo la ricostruzione accusatoria, chi doveva essere assunto o collocato in posizioni utili delle graduatorie attraverso le prove pubbliche d'esame e quindi avere in anticipo il contenuto delle prove scritte e un'aggiustata a quelle pratiche. E i vertici sanitari ad aggiustare, sempre secondo l'ipotesi degli inquirenti, il lavoro delle commissioni esaminatrici. 

Inchiesta sanità, Partito Democratico "decapitato": Zingaretti commissaria il partito, guida a Verini 

Inchiesta sanità, arrestati segretario e assessore Pd: "Elezioni anticipate subito". Tutte le reazioni

Nel registro risultano iscritti Roberto Ambrogi (responsabile dell’ufficio contabilità e bilancio sia dellufficio economato e servizi alberghieri), Giampiero Antonelli, l'assessore regionale alla Salute Luca Barberini, Domenico Barzotti, il segretario del Pd Gianpiero Bocci, Lorenzina Bolli, Riccardo Brugnetta, Eleonora Capini, Gabriella Carnio (dirigente responsabile delle professioni sanitarie dell'Azienda ospedaliera), Amato Carloni, Maria Cristina Conte (responsabile dell’ufficio personale), Moreno Conti, Pasquale Coreno, Marco Cotone, Potito D’Errico (professore universitario e primario di Odontoiatria fino a maggio 2013), Maurizio Dottorini, il direttore generale dell'Azienda ospedaliera Emilio Duca, Giuseppina Fontana, Rosa Maria Franconi (dirigente coordinatore dell’ufficio acquisti e appalti), Fabio Gori, Paolo Leonardi, la presidente Catiuscia Marini, Patrizia Mecocci, Domenico Oristanio, Walter Orlandi, Diamante Pacchiarini (direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera), Vito Aldo Peduto, Mario Pierotti, Domenico Francesco Oreste Riocci, Alessandro Sdoga, Antonio Tamagnini (responsabile dell’ufficio coordinamento attività amministrative del presidio ospedaliero e dell’ufficio sperimentazioni cliniche), Simonetta Tesoro, Milena Tomassini, Maurizio Valorosi (direttore amministrativo dell’Azienda ospedaliera) e Simona Zenzeri. 

Inchiesta sanità in Umbria, arrestati Barberini, Bocci e Duca: indagata anche la presidente Marini 

Inchiesta sanità, sistema "vorticoso" di soffiate e rivelazioni: "Le cimici le hanno messe quando sono venuti i vigili del fuoco"

Come noto, l'assessore Barberini, il segretario del Pd Bocci, il direttore generale dell'Azienda ospedaliera Bocci e quello amministrarivo Valorosi sono ristretti agli arresti domiciliari. Tra lunedì e martedì saranno interrogati.

Il gip Valerio D'Andria ha, inoltre, stabilito la sospensione dai pubblici uffici per sei mesi nei confronti di Gabriella Carnio, Maria Cristina Conte, Rosa Maria Franconi, Roberto Ambrogi, Antonio Tamagnini, Diamante Pacchiarini. 

Potrebbe interessarti

  • Igiene del letto, quante volte cambiare le lenzuola?

  • Cuocere i cibi in lavastoviglie: non solo moda, ma ecologia e convenienza

  • Invasione di formiche, come eliminarle con i rimedi naturali

  • Tutto quello che non sapete sulle piante grasse e i benefici per la salute

I più letti della settimana

  • Tragedia all'alba, donna di 46 anni muore sotto al treno: indagini in corso

  • Elicottero in volo a bassa quota in Umbria, così Enel controlla le linee elettriche

  • Umbria, tragedia lungo la strada: l'auto si schianta contro un albero, muore a 36 anni

  • Luca sparisce nel nulla, poi il lieto fine: "E' stato ritrovato, grazie a tutti"

  • Castiglione del Lago, schianto all'alba: ferita una ragazza

  • Tragico Erasmus, studente spagnolo si tuffa in piscina e muore sotto gli occhi degli amici

Torna su
PerugiaToday è in caricamento