Sanitopoli 4.0. - In Umbria concorsi pilotati, 35 persone iscritte nel registro degli indagati: i nomi

L'ipotesi degli inquirenti: prove aggiustate secondo le richieste dei vertici politici per le assunzioni

Trentacinque indagati, 8 concorsi sotto la lente degli inquirenti perché ritenuti pilotati. Con i vertici politici a indicare, secondo la ricostruzione accusatoria, chi doveva essere assunto o collocato in posizioni utili delle graduatorie attraverso le prove pubbliche d'esame e quindi avere in anticipo il contenuto delle prove scritte e un'aggiustata a quelle pratiche. E i vertici sanitari ad aggiustare, sempre secondo l'ipotesi degli inquirenti, il lavoro delle commissioni esaminatrici. 

Inchiesta sanità, Partito Democratico "decapitato": Zingaretti commissaria il partito, guida a Verini 

Inchiesta sanità, arrestati segretario e assessore Pd: "Elezioni anticipate subito". Tutte le reazioni

Nel registro risultano iscritti Roberto Ambrogi (responsabile dell’ufficio contabilità e bilancio sia dellufficio economato e servizi alberghieri), Giampiero Antonelli, l'assessore regionale alla Salute Luca Barberini, Domenico Barzotti, il segretario del Pd Gianpiero Bocci, Lorenzina Bolli, Riccardo Brugnetta, Eleonora Capini, Gabriella Carnio (dirigente responsabile delle professioni sanitarie dell'Azienda ospedaliera), Amato Carloni, Maria Cristina Conte (responsabile dell’ufficio personale), Moreno Conti, Pasquale Coreno, Marco Cotone, Potito D’Errico (professore universitario e primario di Odontoiatria fino a maggio 2013), Maurizio Dottorini, il direttore generale dell'Azienda ospedaliera Emilio Duca, Giuseppina Fontana, Rosa Maria Franconi (dirigente coordinatore dell’ufficio acquisti e appalti), Fabio Gori, Paolo Leonardi, la presidente Catiuscia Marini, Patrizia Mecocci, Domenico Oristanio, Walter Orlandi, Diamante Pacchiarini (direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera), Vito Aldo Peduto, Mario Pierotti, Domenico Francesco Oreste Riocci, Alessandro Sdoga, Antonio Tamagnini (responsabile dell’ufficio coordinamento attività amministrative del presidio ospedaliero e dell’ufficio sperimentazioni cliniche), Simonetta Tesoro, Milena Tomassini, Maurizio Valorosi (direttore amministrativo dell’Azienda ospedaliera) e Simona Zenzeri. 

Inchiesta sanità in Umbria, arrestati Barberini, Bocci e Duca: indagata anche la presidente Marini 

Inchiesta sanità, sistema "vorticoso" di soffiate e rivelazioni: "Le cimici le hanno messe quando sono venuti i vigili del fuoco"

Come noto, l'assessore Barberini, il segretario del Pd Bocci, il direttore generale dell'Azienda ospedaliera Bocci e quello amministrarivo Valorosi sono ristretti agli arresti domiciliari. Tra lunedì e martedì saranno interrogati.

Il gip Valerio D'Andria ha, inoltre, stabilito la sospensione dai pubblici uffici per sei mesi nei confronti di Gabriella Carnio, Maria Cristina Conte, Rosa Maria Franconi, Roberto Ambrogi, Antonio Tamagnini, Diamante Pacchiarini. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Pasquetta, allerta meteo della Protezione Civile: le previsioni

  • Cronaca

    Rapina alla sala scommesse di Città di Castello: bandito armato fa irruzione

  • Cronaca

    LA SEGNALAZIONE Paura a Palazzo Sorbello in centro, intervenuti i caschi rossi arginato principio di incendio

  • Politica

    Inchiesta Sanità in Umbria, Monteluce. Imbrattata con una scritta offensiva la vetrina della sezione Pd di via Eugubina

I più letti della settimana

  • Tragedia lungo la strada a Perugia, Stefano muore a 43 anni: lascia tre figli

  • Tragico schianto con la moto, ospedale di Perugia in lutto per la morte di Stefano

  • Marsciano, schianto tra una moto e un'auto: centauro in codice rosso

  • Sanità, si allarga il numero degli indagati nella maxi inchiesta dell'Umbria

  • Inchiesta sanità - Maxi sequestro di cellulari e profili social e spuntano cinque nuovi indagati: i nomi

  • Sanità, le intercettazioni. Marini: "Ce l'hai tutte? Ha da fa la selezione...". Duca "Qui ce so le domande"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento