Inchiesta sanità, la Marini incontra il Ministro Grillo: accordo per i commissari per l'azienda ospedaliera di Perugia

Summit a Roma, inchiesta destinata ad allargarsi. La Presidente: "Abbiamo molto apprezzato la immediata e leale collaborazione offerta dal Ministro della sanità"

Summit a Roma. Mentre l'inchiesta sanità in Umbria si allarga, con gli investigatori che battono le piste degli appalti pubblici, la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, incontra il Ministro della Sanità, Giulia Grillo, per i commissari che dovranno guidare l'azienda ospedaliera di Perugia: “Abbiamo molto apprezzato la immediata e leale collaborazione offerta dal Ministro della sanità, Giulia Grillo, nell’interesse generale prima di tutto dei cittadini, per garantire la prosecuzione delle prestazioni sanitarie erogate dall’Azienda ospedaliere di Perugia, la principale azienda regionale”. E’ quanto affermato dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, al termine dell’incontro svoltosi a Roma, presso la sede del Ministero della Sanità, cui ha partecipato anche l’assessore regionale alla sanità, Antonio Bartolini. 

Sanità, le intercettazioni. Marini: "Ce l'hai tutte? Ha da fa la selezione...". Duca "Qui ce so le domande" 

Come spiega una nota della Regione Umbria, "entro le prossime 24/48 ore Ministero e Regione definiranno un ‘accordo di organizzazione’ per l’individuazione, grazie ad un percorso condiviso, di figure autonome e con alte competenze per ricoprire gli incarichi di vertice dell’Azienda ospedaliera di Perugia. E ancora: "Abbiamo inoltre apprezzato – ha aggiunto la presidente - anche la disponibilità del Ministro a fornire all’Azienda ospedaliera, in questa fase delicata e straordinaria, uno staff di supporto, nell’ambito del personale dello stesso Ministero". 

Inchiesta sanità - Le false accuse per "bastonare" la primaria ribelle di Pediatria 
Inchiesta sanità - Gli investigatori battono la pista degli appalti pubblici

Il Ministro Grillo, all'indomani della notizia dell'inchiesta che ha portato all'arresto di Gianpiero Bocci, Luca Barberini, Emilio Duca e Maurizio Valorosi (con 35 persone in totale iscritte nel registro degli indagati), aveva convocato l'unità di crisi al Ministero della Sanità: "Inchiesta sanità in Umbria, il ministro Grillo convoca l'unità di crisi del ministero: "Cacceremo le mele marce, subito, perché non può esserci salute senza legalità", confermando la volontà di effettuare ogni verifica e accertamento possibile". 

Leggi anche: Sanità, Pd e Marini travolti dallo scandalo assunzioni pilotate: parla il difensore della governatrice 
Leggi anche: Inchiesta sanità, revocati gli elenchi degli idonei per le direzioni delle aziende sanitarie 

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica, come richiederla o rinnovarla

  • Lavastoviglie pulita e profumata, ecco i rimedi naturali

  • Grande Fratello 2019, vince la concorrente umbra Martina Nasoni

  • Farmaci equivalenti e farmaci di marca: sono proprio uguali?

I più letti della settimana

  • Ballottaggi: i nuovi sindaci di Marsciano, Foligno, Bastia Umbra e Gubbio

  • Tragico incidente stradale a Ponte Valleceppi, muore l'imprenditore perugino Massimo Bendini

  • Umbria, vaga a piedi in superstrada: "Sono stato licenziato e mia moglie mi ha lasciato"

  • Perugia, follia al Pronto Soccorso: familiare di un paziente aggredisce e colpisce in faccia un infermiere

  • Città di Castello, marito e moglie scomparsi: la ricerca finisce in tragedia, trovati morti

  • Una figlia di 14 anni da incubo, picchia con una pala la madre e la minaccia: "Ti sgozzo di notte"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento