Inchiesta sanità - Le intercettazioni: "Le sistemamo tutte e tre, così abbiamo fatto contenti tutti. E' venuto un bijoux"

Il presunto "sistema" di gestione definito dai pm in oltre 500 pagine di accuse e riscontri

Come in un tetris tutti i pezzi devono andare al loro posto. Le richieste che arrivano sono molte e di peso differente. “Se me lo chiede Barberini mi pesa eccetera, e qualcosa famo. Se lo chiede (omissis) non me ne frega” dice il direttore generale dell'Azienda ospedaliera Emilio Duca, ai domiciliari, in un'intercettazione riportata dal Corriere della Sera e contenuta nella richiesta della Procura di Perugia. Ma quando tutti i tasselli vengono messi al loro posto con successo allora il concorso è un “bijoux”. “Le sistemamo tutte e tre così abbiamo fatto contenti tutti” intercetta a Guardia di finanza durante una conversazione tra Duca e il direttore amministrativo Maurizio Valorosi, anche lui agli arresti domiciliari.

Inchiesta sanità - Candidati da sistemare ad ogni costo, anche davanti alla "concorrente più brava", ma senza sponsor

Inchiesta Sanità, le intercettazioni che mettono nei guai Marini, Bocci e Barberini: ecco le assunzioni pilotate

Nell'inchiesta, come noto, è coinvolta anche la presidente della Regione, Catiuscia Marini. C'è una intercettazione che sembra inguaiarla. La presidente chiede conto, secondo quanto emerge dagli atti, al direttore generale delle domande di un determinato concorso. E il dg, spiegando che le prove da superare sono tre, specificherebbe che, essendo la prima più selettiva, “quindi è naturale che se non ci attrezziamo”. 

Inchiesta sanità - Le false accuse per "bastonare" la primaria ribelle di Pediatria 

Sanitopoli 4.0. -  In Umbria concorsi pilotati, 35 persone iscritte nel registro degli indagati: i nomi

Per i pm Mario Formisano e Paolo Abbritti le elezioni ormai prossime, 2020, e il rinnovo delle cariche dirigenziali avrebbe potuto significare l'occasione per riscuotere i crediti maturati con la politica, in un sistema reiterato di irregolarità che non sembrerebbe, sempre dalle intercettazioni, essere limitato all'Azienda ospedaliera. Una ulteriore conferma al fatto che l'inchiesta sembra destinata a proseguire e oltrepassare i confini del Santa Maria della Misericordia. 

Inchiesta sanità, il gip: una "abituale attività illecita" sulle assunzioni. Anche sesso per l'aiutino

Già da oggi dovrebbero iniziare gli interrogatori di garanzia degli indagati raggiunti da misura cautelare. Tra i difensori degli indagati gli avvocati Marco Brusco, David Brunelli, Flavio Grassini, Francesco Falcinelli. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Pasquetta, allerta meteo della Protezione Civile: le previsioni

  • Cronaca

    Rapina alla sala scommesse di Città di Castello: bandito armato fa irruzione

  • Cronaca

    LA SEGNALAZIONE Paura a Palazzo Sorbello in centro, intervenuti i caschi rossi arginato principio di incendio

  • Politica

    Inchiesta Sanità in Umbria, Monteluce. Imbrattata con una scritta offensiva la vetrina della sezione Pd di via Eugubina

I più letti della settimana

  • Tragedia lungo la strada a Perugia, Stefano muore a 43 anni: lascia tre figli

  • Tragico schianto con la moto, ospedale di Perugia in lutto per la morte di Stefano

  • Marsciano, schianto tra una moto e un'auto: centauro in codice rosso

  • Sanità, si allarga il numero degli indagati nella maxi inchiesta dell'Umbria

  • Inchiesta sanità - Maxi sequestro di cellulari e profili social e spuntano cinque nuovi indagati: i nomi

  • Sanità, le intercettazioni. Marini: "Ce l'hai tutte? Ha da fa la selezione...". Duca "Qui ce so le domande"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento