Inchiesta sanità, Duca si dimette: giovedì sarà davanti al giudice

Fissato l'interrogatorio di garanzia per il direttore generale, venerdì saranno sentiti Barberini, Bocci e Valorosi

Il direttore generale dell'Azienda ospedaliera di Perugia, Emllio Duca, si è dimesso dal suo incarico. Agli arresti domiciliari su decisione del giudice per le indagini preliminari che ha accolto la richiesta della Procura della Repubblica di Perugia, Duca è accusato con l'ex assessore alla Salute, Luca Barberini, l'ex segretario del Pd, GIanpiero Bocci, e il direttore amministrativo della stessa Azienda, Maurizio Valorosi, di aver "pilotato" i concorsi all'ospedale su indicazioni della politica. Nella stessa inchiesta è indagata anche la presidente della Regione, Catiuscia Marini. 

Inchiesta sanità - Le intercettazioni: "Le sistemamo tutte e tre, così abbiamo fatto contenti tutti. E' venuto un bijoux"

Fissati gli interrogatori di garanzia. Duca sarà sentito dal gip giovedì mattina, Barberini, Valorosi e Bocci, invece, sono attesi venerdì. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Mariano Di Vaio, l'influencer-imprenditore che fattura milioni: nuova sede a Perugia

  • Incidente sulla E45, tir si ribalta e blocca la strada: un ferito, traffico bloccato

  • Umbria, dal fiume Nera riemerge un cadavere: indagini in corso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento