Per farsi una bella grigliata incendia il bosco: giovane nei guai

Il giovane avrebbe fatto di tutto per spegnere l'incendio, invano. Rimasto intossicato dal fumo, è dovuto ricorrere alle cure del Pronto soccorso

Non avrebbe forse mai immaginato che quella giornata trascorsa in una casa di campagna, alle porte di Città di Castello, si sarebbe trasformata in una vicenda giudiziaria che oggi lo vede imputato per il reato di incendio colposo. Davanti al giudice Narducci, si è tenuta una nuova udienza con l'ascolto dei testi della difesa, l'imputato, è difeso dall'avvocato David Cerrini.

Incendio in centro storico durante Eurochocolate, vigili del fuoco in azione

I fatti risalgono al 2011: una coppia di fidanzati decide di trascorrere un fine settimana fuori dalla città, in una casetta di campagna presa in affitto. Decidono così di organizzare una serata con gli amici, accendendo il barbecue per cuocere carne alla brace e trasccorrere in maniera piacevole la serata.

Qualcosa però, va storto, il vento si alza e inizia a soffiare forte, tanto da spargere i tizzoni ardenti del braciere nel bosco adiacente alla casetta, incendiando il sottobosco e alcuni rami di alberi. Il ragazzo, come raccontato oggi in aula dalla teste, ha cercato immediatamente di spegnere le fiamme, anche con l'aiuto dell'estintore, ma invano. A nulla sono serviti i suoi tentativi, ormai l'incendio era divampato. 

Stazione di Foligno, scoperto e preso piromane: da tempo bruciava la corrispondenza degli altri

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il fumo lo costringe adirittura a ricorrere alle cure del Pronto Soccorso, mentre un amico, rimane  ad aspettare l'intervento dei vigili del fuoco, che hanno provveduto a risolvere la situazione. I proprietari di casa non sporgono denuncia, in quanto l'abitazione non è stata lesa dalle fiamme; è la guardia forestale a denunciare il giovane, accusato di aver danneggiato parte del patrimonio boschivo. Si tornerà in aula il prossimo 15 aprile con l'ascolto del perito. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento