Umbria ancora in fiamme, brucia l'argine di un torrente a Cannaiola di Trevi

Accertamenti sulle cause del rogo a poca distanza di tempo dall'incendio che ha interessato l'oasi di Colfiorito. Vigili del fuoco al lavoro

Ancora fiamme in serata. Dopo l'incendio che ha interessato parte dell'oasi di Colfiorito, i vigili del fuoco sono stati chiamati a intervenire a Cannaiola di Trevi. In località Madonna della Stella, tre mezzi del distaccamento di Spoleto sono alle prese con un incendio che ha interessato gli argini di un torrente.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Accertamenti in corso per risalire alle cause del rogo, come sono in corso le verifiche per stabilire come si sia originato l'incendio che ha interessato due distinti parti della palude di Colfiorito. La presenza di almeno due focolari, a quanto appreso, farebbe ipotizzare il dolo. Ma, come detto, è ancora da accertare. Il vento, in entrambi i casi, rende l'intervento di bonifica particolarmente difficoltoso.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento