L'Istituto di Mediazione Linguistica lancia un nuovo corso di laurea e inaugura l’anno accademico 2017-18

Per la prima volta l'Anno Accademico dell'istituto perugino sarà a ciclo completo, grazie al nuovo corso di Laurea Magistrale. Durante l'inaugurazione saranno consegnate le borse di studio agli studenti più meritevoli

Verrà inaugurato giovedì 14 dicembre, alle 15 all'Hotel Giò di Perugia, l'Anno Accademico 2017/2018 della Scuola Superiore per Mediatori Linguistici. Un appuntamento importante, quello di quest'anno, perché per la prima volta l'Anno Accademico dell'istituto perugino sarà a ciclo completo, grazie al nuovo corso di Laurea Magistrale in Traduzione e Interpretariato per l’Internazionalizzazione dell’impresa, nato in collaborazione con l'Università per Stranieri, che si affianca ai corsi di Laurea Triennale già esistenti.

Un ulteriore valore  per questa scuola attiva nel capoluogo umbro da oltre 40 anni, e che dalla fondazione ha visto laurearsi oltre 2000 studenti, diventati interpreti, traduttori, consulenti aziendali e liberi professionisti in Italia e in Europa.

Dopo i saluti di Catia Caponecchi e Lorenzo Lanari, rispettivamente direttrice e preside della Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Perugia, la cerimonia di giovedì pomeriggio vedrà gli interventi di Antonio Bartolini, assessore all'Istruzione della Regione Umbria; Leonardo Varasano, presidente del Consiglio comunale di Perugia; Silvia Mari Cesarini, Viceprefetto e dirigente Ufficio Immigrazione della Prefettura di Perugia; gen. Massimiliano Della Gala, Comando provinciale Carabinieri di Perugia; col. Francesco Colasanti, Vicecomandante della Scuola di Lingue Estere dell'Esercito; Giuliana Grego Bolli, per l’Università per Stranieri; Luciano Tittarelli, per l’Accademia di Belle Arti; Gabriele Galatioto, per il Consolato Onorario della Francia; Gabriella Griffi, Agenzia di controlli di qualità.

Tra i relatori anche Angelo Valastro, traduttore e docente presso la Universidad Pontificia Comillas di Madrid, che parlerà dei “rischi” della traduzione e, a seguire, quello di Francesca Maria Frittella, autrice del libro “Numeri in interpretazione simultanea: difficoltà oggettive e soggettive”, edito da Europa Edizioni e oggetto della tesi di laurea proprio presso l'istituto perugino. Infine, prima del brindisi finale, verranno consegnate come ogni anno le borse di studio agli studenti più meritevoli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo concorso pubblico: 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Elezioni regionali, nuovo sondaggio sull'Umbria: Tesei avanti su Bianconi, la forbice e il numero degli indecisi

  • Università di Perugia, premio alla miglior tesi di laurea: ecco la vincitrice

  • La Cena degli Sconosciuti arriva a Perugia: come funziona

  • Cancella la striscia continua con pennello e vernice: "Ero stanco di fare il giro lungo per rientrare a casa"

  • Tragico incidente con il furgone, muore a 58 anni: addio a Luca

Torna su
PerugiaToday è in caricamento