Rimane ustionata accendendo il camino, ricoverata in gravissime condizioni: muore in ospedale

La donna era stata trasferita al Centro grandi ustionati di Cesena a causa delle gravi ferite riportate

Centro grandi ustionati Cesena

Si sono spente le speranze per la donna di 84 anni rimasta gravemente ustionata lo scorso 3 dicembre, a Gubbio, mentre stava accendendo il caminetto della propria abitazione. Troppo gravi le ferite riportate, nonostante il personale medico abbia tentato il tutto per tutto per salvarla.

Dopo essere stata trasportata all'ospedale di Branca e ricoverata nel reparto di Rianimazione, nel pomeriggio stesso era stato disposto il suo trasferimento al Centro grandi ustionati di Cesena, dove si è spenta nella notte tra domenica e lunedì. Ogni tentativo di salvarla si è purtroppo rivelato inutile. Dolore e cordoglio nella comunità eugubina per la morte della donna, la cui famiglia era stimata e conosciuta. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Fratelli morti in casa, un doppio malore nella notte e uniti anche nell'ultimo giro di valzer

  • Cronaca

    Boato nella notte, commando fa saltare un bancomat: fuga con il bottino, devastati i locali

  • Attualità

    Percorso Verde intitolato a Leonardo Cenci: "La commissione approva"

  • Attualità

    Bimbo di colore "bullizzato" dal maestro, fare subito chiarezza e punire

I più letti della settimana

  • L'idea di una super mamma perugina diventa un brand alla moda: "Realizzo abiti coordinati per genitori e figli"

  • Schianto all'alba a Perugia, auto si ribalta: 22enne in gravissime condizioni, l'amico in codice rosso

  • Papa Francesco nomina il nuovo vescovo ausiliare di Perugia: è monsignor Marco Salvi

  • Il Comune di Foligno cerca personale, assunzione a tempo indeterminato: il bando

  • Tragedia lungo la strada: auto vola nella scarpata, muore a 55 anni

  • Beccato con mezzo chilo di droga alla stazione: "Sono un soldato, mi serve per superare i traumi della guerra"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento