Ketamina, ecstasy e marijuana in casa: 23enne perugino condannato per spaccio

L'inchiesta condotta dal Gruppo Operativo Antidroga della Guardia di Finanza

Ketamina, ecstasy e marijuana per un totale di 50 grammi, più tutto il kit per il confezionamento delle dosi da immettere sul locale mercato della droga. E' stata questa la scoperta del Gruppo Operativo Antidroga della Guardia di Finanza che ha ispezionato la casa di un sospetto spacciatore che era finito nel mirino da diversi giorni dopo alcuni sopralluoghi in borghese nei luoghi di maggiore aggregazione giovanile. Nei guai è finito un insospettabile 23enne perugino che è stato, prima, arrestato per possesso di stupefacenti a fini di spaccio e, nei suoi confronti, il Pubblico Ministero ha disposto gli arresti domiciliari nella propria abitazione, in attesa del giudizio direttissimo. Ventiquattro ore dopo, in virtù della richiesta di procedimento abbreviato, è stato condannato a sei mesi ma con pena sospesa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Ricerche sul monte Serrasanta a Gualdo Tadino, trovato il corpo del 40nne

  • Ricerche sul Monte Serrasanta, nessuna novità di Mirko Tini: smentite le voci di un ritrovamento

  • Il Comune di Perugia assume personale, il bando e la scadenza

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

Torna su
PerugiaToday è in caricamento