Gualdo, stop strade trasformate in piste di Formula 1: arrivano i vigili elettronici attivi 24 ore su 24

L’Amministrazione Comunale con la collaborazione della Polizia Municipale ha collocato dei rilevatori di velocità in due delle vie più trafficate della città.

I residenti lo chiedevano da tempo: arginare quelle assurde corse di auto - soprattutto negli orari notturni - che da tempo si ripetevano lungo viale don bosco e viale XX% Aprile. L'amministrazione comunale ha mantenuto le promesse ed è intervenuta evitando però di inserire i discutibili dossi modello via Perugia. Multe pesanti, tramite, speed-check - 4 installati - attivi 24 ore su 24. I dissuasori sono di colore arancione e, grazie a una luce lampeggiante, sono ben visibili di notte allo scopo di ottimizzare la loro funzione dissuasiva.

“Dopo varie richieste pervenuteci da parte dei cittadini che ci hanno segnalato le pericolosissime situazioni di Viale Don Bosco e Via XXV Aprile – ha sottolineato il
Sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti - dove le macchine sfrecciano anche a 100 km/h mettendo a rischio l’incolumità di pedoni e automobilisti abbiamo deciso di installare 4 speed-check per mettere un freno a questa situazione. La tutela della sicurezza stradale e dei cittadini che percorrono giornalmente queste arterie ed il rispetto delle regole del codice della strada sono infatti valori per noi fondamentali e imprescindibili. Si tratta di un provvedimento che mira ad aumentare la guida sicura e ad avere un comportamento responsabile da parte dei conducenti per il bene di tutti: pedoni ed automobilisti che siano”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento