Gualdo Tadino, blitz alla stazione: cacciate prostitute, segnalati clienti, vandalo accusato di incendio

La collaborazione tra Polizia ferroviaria e Carabinieri di Gualdo Tadino ha permesso di fare pulizia nell'area della stazione

La collaborazione tra Polizia ferroviaria e Carabinieri di Gualdo Tadino ha permesso di identificare il vandalo che ha dato fuoco alla panchina in legno della stazione ferroviaria di Gualdo Tadino. I fatti risalgano allo scorso 12 agosto ma la chiusura delle indagine è avvenuta in queste ore. Sotto torchio è finito un venticinquenne gualdese. L'incendio è stato direttamente domato dai vigili del fuoco del distaccamento di Gaifana che hanno evitato che l’incendio si propagasse al resto della struttura. Carabinieri e Polizia hanno anche messo un freno algiro di prostituzione alla stazione ferroviaria: allontanate alcune prostitute e identificati alcuni clienti abituali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus Umbria, il bollettino del 7 aprile: frenano ancora i contagi, sei nuovi decessi

  • Battuta di pesca illegale nelle acque del Trasimeno: sorpresi con 150 chili di carpe e multati per 4mila euro

  • Coronavirus, altre due vittime in Umbria: lutto a Perugia e Castiglione del Lago

  • Coronavirus, bollettino Umbria del 5 aprile: su 550 tamponi 29 contagiati, 300 tra guariti e quelli senza più sintomi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento