Gualdo Tadino, timbra il cartellino e torna a casa: denunciato

Un dipendente della municipalizzata di Gualdo Tadino che gestisce il servizio di raccolta rifiuti cittadino, finisce nei guai per aver timbrato il cartellino ed essere tornato a casa a dormire

Dipendente nei guai a Gualdo Tadino

Un quarantenne, dipendente dell’Esa, la società municipalizzata che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti a Gualdo Tadino, sabato mattina è stato trovato nella sua abitazione dai Vigili urbani e dai Carabinieri, invece di essere sul posto di lavoro dopo aver timbrato il cartellino della giornata lavorativa.

Per l'uomo è scattata la denuncia a piede libero con l’accusa di truffa e appropriazione indebita, poichè avrebbe regolarmente timbrato il cartellino per l’inizio del lavoro e poi sarebbe tornato a casa per andare a dormire in attesa che arrivasse l’orario per terminare la giornata lavorativa.

Anche l'Esa, la società che gestisce la raccolta dei rifiuti cittadini ha avviato le procedure disciplinari per la sospensione dal servizio.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

  • Spara con un fucile alla sorella e al fidanzato: 32enne in Rianimazione

  • Marsciano, spara alla sorella e al fidanzato con un fucile: arrestato imprenditore

  • Oscar Coldiretti Italia, l'allevamento di bisonti umbro sbaraglia tutta la concorrenza: "Dalla carne alla lana..."

Torna su
PerugiaToday è in caricamento