Blitz anti-droga a Gualdo, ecco da dove arriva il rifornimento mensile di cocaina

Nuovi particolari sull'indagine dei Carabinieri denominata "All In"

Tre chili di cocaina al mese. Era quanto il clan della droga albanese-cubano-gualdese (tutto sgominato: 18 denunce, di cui 7 in carcere a Capanne e 5 ai domiciliari) riusciva a piazzare nell'eugubino-gualdese in un mese. Il tutto per un guadagno di 100mila euro netti da spartirsi regolarmente. Un vasto giro di droga - scoperto dai carabinieri di Gualdo Tadino dopo mesi di appostamenti - che non ha conosciuto crisi neanche durante il periodo della pandemia da coronavirus seppur con modalità e accortezze differenti rispetto allo spaccio che avveniva o nei pressi di una sala giochi o direttamente a casa di alcuni referenti.

Dalle indagini si evince che i soldi della componente albanese - quella più importante e strutturata - prendevano due strade differenti: una parte dei guadagni veniva portata direttamente in Albania, nel paese d'orgine. L'altra invece resteva in Italia per acquistare ulteriori quantitativi di cocaina - sempre ordini crescenti - che venivano portati da corrieri   - due sono stati fermati e la droga sequestrata - a Gualdo Tadino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La "neve" arrivava da due importanti canali: il primo da Brescia, l'altro dalla più vicina Firenze. Poi erano direttamente gli uomini del clan a tagliare ogni grammo con sostanze a basso costo per ricavarne almeno tre. Ogni dose era piazzata sul mercato intorno agli 80 euro. Nella casa dei due fratelli albanesi - due dei gestori più importanti - nel secondo blitz i Carabinieri hanno passato al setaccio stanze e aperto una vecchia cassaforte. Ma non è stato trovato altra droga rispetto ai sequestri precedenti che ammontano a oltre 2 chili di cocaina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • La Usl Umbria 1 vende 24 auto, come fare un'offerta per partecipare all'asta

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

Torna su
PerugiaToday è in caricamento