Giano dell’Umbria: ruba anelli ad una tredicenne, ma viene individuato dai Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Giano dell’Umbria, dopo una indagine avviate a seguito del furto con destrezza commesso all’interno di un bar della frazione di Bastardo, hanno individuato il responsabile che è stato prontamente denunciato. Il 34enne straniero, un operaio gravato da pregiudizi penali, approfittando della momentanea assenza dall’esercizio di una ragazza del paese che aveva lasciato due suoi anelli sul calcio balilla, ove stava giocando  con gli amici, si impossessava dei gioielli e si allontanava.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari, grazie alle testimonianze ed alle riprese dei sistemi di videosorveglianza, accertavano che a compiere il furto era stato un cittadino albanese, noto agli operanti, il quale veniva di li a poco rintracciato e, vistosi  scoperto, tirava fuori dalla tasca dei pantaloni la refurtiva, che veniva subito dopo restituita alla proprietaria. Lo straniero veniva pertanto denunciato all’A.G., dovendo rispondere del delitto di furto aggravato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus Umbria, il bollettino del 7 aprile: frenano ancora i contagi, sei nuovi decessi

  • Battuta di pesca illegale nelle acque del Trasimeno: sorpresi con 150 chili di carpe e multati per 4mila euro

  • Coronavirus, altre due vittime in Umbria: lutto a Perugia e Castiglione del Lago

Torna su
PerugiaToday è in caricamento