INVIATO CITTADINO Gesenu, 67mila ore di straordinari: "Così hanno tolto il lavoro a 40 disoccupati"

Carmine Camicia dice che 67.000 ore di straordinario effettuate dal personale Gesenu per svolgere i servizi di pulizia sono veramente troppe

Carmine Camicia dice che 67.000 ore di straordinario effettuate dal personale Gesenu per svolgere i servizi di pulizia sono veramente troppe. L’osservazione del consigliere comunale di Gal si lega alla possibilità di far svolgere quel lavoro ad altre unità di personale assunte alla bisogna.

Osserva: “Mentre la disoccupazione a Perugia è in netta crescita – tanto è vero che ormai, sia i giovani che gli over 40 hanno difficoltà ad entrare nel mondo del lavoro – qualcuno preferisce far effettuare decina di migliaia di ore di straordinario a chi ha già un lavoro”.

Aggiunge: “In questo contesto, rilanciare i livelli occupazionali rientra nelle prerogative delle amministrazioni comunali: non è dunque possibile tollerare che una società partecipata, come Gesenu, consenta ai propri dipendenti circa 67.000 ore di lavoro straordinario”.

Conclusione: “Quelle ore di straordinario, (pur legittimamente, ndr) pagate ai dipendenti Gesenu, avrebbero consentito di impegnare almeno 40 disoccupati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento