Deruta, svaligiano un'armeria: rubati 30 fucili e 5 pistole

Un'armeria di San Nicolò di Celle, a Deruta, è stata svaligiata durante la scorsa notte. Sul posto i carabinieri che indagano sul furto e sul ritrovamento dell'auto del colpo

Furto a Deruta

Almeno quattro o cinque ladri, ieri notte, hanno derubato un’armeria a San Nicolò di Celle, a Deruta portandosi via trenta fucili e cinque pistole.

I malviventi hanno rotto l’inferriata dell’ingresso del negozio e frantumato i vetri dell’ingresso. Ma i rumori dello scasso hanno svegliato i vicini che hanno dato l'allarme ai carabinieri, i quali si sono precipitati sul posto, dove hanno raccolto prove e reperti che saranno utili alla caccia dei ladri.

Anche la presunta auto usata per il colpo, dovrebbe essere stata ritrovata poco lontano dal luogo del furto, a Santa Maria Rossa, dove i militari hanno ritrovato una Bmw andata a fuoco.

Sul posto gli uomini della stazione di Deruta e della compagnia di Todi che stanno indagando per ricostruire l’accaduto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Bullismo a scuola, compagni terrorizzati e picchiati: 16enne arrestato dai carabinieri

    • Cronaca

      Dramma in Umbria, muore durante una passeggiata in mountain bike

    • Cronaca

      Hotel Rigopiano, lotta contro il tempo: si cerca il giovane umbro disperso sotto le macerie

    • Cronaca

      Scatta l'interdittiva antimafia per il Foligno calcio: annullata la partita con l'Avezzano

    I più letti della settimana

    • Terremoti in serie nel Centro Italia: 5.4 di magnitudo, paura anche in tutta l'Umbria

    • Hanno sfidato la bufera, il rischio slavine e muri di neve da 4 metri ma li hanno salvati...

    • Terremoto in Centro Italia, a Perugia scuole chiuse per due giorni

    • Dramma in Umbria, muore durante una passeggiata in mountain bike

    • Perugia in lutto, è morto il Maestro: il dolore del sindaco Romizi

    • Sisma, le ultime analisi: "Rischio effetto contagio sull'Appennino umbro-marchigiano"

    Torna su
    PerugiaToday è in caricamento