Beccati i predoni del rame, traditi dal guasto dell'auto: presi con più di 100 oggetti rubati

Fermati i ricettatori della razzia al cimitero monumentale, ora è caccia ai ladri: ecco come sono stati beccati

Beccati i predoni del rame, stanati grazie alla chiamata di un automobilista che passava per caso lungo il raccordo Perugia-Bettolle. L’uomo ha chiamato la Polizia segnalando un’auto, con targa straniera, in panne nella zona del cavalcavia di Ponte San Giovanni. E, cosa più che sospetta, gli occupanti dei veicolo lanciavano degli oggetti nei campi.

La Polizia Stradale invia un equipaggio sul posto. Gli agenti immobilizzano i due e poi con tutta calma chiedono cosa stia accadendo. Nulla. Un muro di gomma. Ma i poliziotti non mollano la presa e trovano più di cento oggetti di rame. In Questura i due vengono identificati: entrambi romeni, uno non ancora trentenne e l’altro di appena diciotto anni, incensurati. La Polizia li collega alla razzia al cimitero monumentale di Monterone nella notte tra il 20 e 21 giungo. Ripulite più di quaranta tombe.

Per chiarire ogni dubbio gli agenti chiamano il responsabile dei servizi cimiteriali di Perugia. E sì, sono gli oggetti rubati. I due romeni sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria per il reato di ricettazione aggravata; proseguono le indagini per individuare i ladri.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento