Furti nelle case, catturata la banda dell'Audi: quattro arresti

Auto usata per i colpi sequestrata a Spoleto, tre predoni catturati ad Assisi e uno in un b&b a Trevi. Trovati soldi, gioielli, oro, droga, una pistola rubata e attrezzi da scasso

Banda in manette. Quattro arresti in Umbria, con i ladri inseguiti dalle Marche dopo i colpi nelle case. I carabinieri di Osimo, nella tarda serata di mercoledì, hanno arrestato in flagranza di reato quattro cittadini albanesi, tra i 27 e 35 anni, disoccupati, tutti irregolari sul territorio nazionale, ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di furto aggravato in abitazione in concorso, resistenza e lesione a pubblico ufficiale porto abusivo di armi , possesso ingiustificato di arnesi da scasso, ricettazione di targhe rubate, della pistola oggetto di furto e di monili in oro e preziosi, uso di documenti falsi e di dubbia provenienza, nonché di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. 

Tutto è cominciato nel pomeriggio di mercoledì 20 novembre, a Fabriano. I carabinieri hanno inseguito un’Alfa Giulietta, con targhe risultate rubate a Castelbellino, segnalata da residenti e vista aggirarsi con fare sospetto tra le case della città. L'auto si è fermata ad Assisi e sono scese cinque persone. Tre sono state bloccate dai carabinieri dopo una concitata colluttazione, mentre altre due sono riuscite a scappare. Un quarto soggetto è stato individuato e catturato in un b&b di Trevi. E' caccia al quinto uomo. 

A bordo dell'auto i carabinieri hanno trovato una smerigliatrice con vari dischi, un piede di porco, una serie di cacciavite, berretti e altri arnesi atti allo scasso. E non è finita qui. il 27enne aveva con sé una pistola marca Beretta calibro 7,65 rubata il 6 luglio ad Ancona in un furto in casa. 

Nell'abitazione, invece, c'erano numerosi monili in oro, preziosi e gioielli, apparati radio scanner portatile. E anche passaporti, carte d’identità e patenti di guida albanesi, ma falsi. Nella camera del quarto uomo a Trevi i carabinieri hanno trovato 165 grammi di marijuana, due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento di dosi, 4780 euro in contanti, un jammer per intercettare comunicazioni, un chilo di monili in oro, gioielli e preziosi. 

Non è ancora finita. In una carrozzeria a Spoleto i carabinieri hanno sequestrato un'Audi A4 modello S4, intestata ad un prestanome di Roma, utilizzata per commettere diversi furti in provincia di Ancona e Macerata. Dal foto-segnalamento del 39enne, emergeva a suo carico un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 23 marzo 2018 dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Rieti, per evasione.

I primi tre arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Capanne, il quarto a Spoleto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Tragedia a Mantignana: muore pedone investito da un'auto, inutili i soccorsi

  • Scontro tra bus e auto, un ferito a Todi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento