I soccorritori sentono le grida da un pozzo profondo tre metri: ecco come è stato salvato il 76enne scomparso

Un grande lavoro di tutte le forze scese in campo ha permesso di ritrovare Franco, il 76enne scomparso il 3 ottobre senza fare rientro a casa

E' stata una squadra dei tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico dell'Umbria ha sentire le grida provenire da un pozzo, profondo circa tre metri in una zona boschiva particolarmente impervia lungo la strada che conduce a Palazzolo (a Fossato di Vico).  I soccorritori hanno immediatamente raggiunto il pozzo e hanno scoperto che quelle grida provenivano da un uomo: Franco Moscetti, scomparso il 3 ottobre dopo essersi allontanato da casa.

L'uomo è stato recuperato e salvato grazie a una vera task force di soccorritori scesi in campo e l'attività di ricerca è stata pianificata e coordinata dai vigili del fuoco sulla scorta di un piano predisposto dalla Prefettura di  Perugia. 

VIDEO Scompare nel nulla per due giorni e due notti, ritrovato vivo in un pozzo: il salvataggio

Alle ricerche hanno preso parte volontari, protezione civile, vigili del fuoco, unità cinofile, tecnici del soccorso Alpino e Speleologico dell'Umbria. Il 76enne, dopo essere stato recuperato dal pozzo, è stato affidato alle cure di sanitari del 118. Le condizioni di salute sono in fase di valutazione da parte del personale medico - sanitario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Volley, il centrale della Sir Safety operato all'ospedale di Perugia: il bollettino medico

  • Truffa del gratuito patrocinio, bufera su alcuni avvocati perugini

Torna su
PerugiaToday è in caricamento