Pomeriggio da incubo per tre ragazzini a Fontivegge: bottigliate da un pusher, derubati dello zaino

I minorenni però hanno trovato la forza di denunciare l'accaduto e nel giro di 24 ore la Polizia ha arrestato lo straniero violento

Una brutta, bruttissima esperienza per tre minorenni perugini a Fontivegge. I ragazzini sono stati presi di mira da un clandestino, un marocchino di 30 anni, intenzionato a rapinarli. Per appropriarsi di uno zainetto - al cui interno c'era un portafoglio e un cellulare di ultima generaione - non ha esitato a dare una bottigliata sul petto ad uno dei tre ragazzi che terrorizzati non hanno reagito. "Non seguitemi se no vi ammazzo": così se ne è andato senza difficoltà in direzione Campo di Marte con tanto di malloppo.

Sulle sue tracce, però, si sono messi gli agenti della Squadra Mobile, “Sezione Criminalità extracomunitaria e diffusa”, dopo la denuncia, con lo scopo di dare un volto ed un nome all’autore della rapina. Fondamentali per la cattura sono stati l'identikit stilato dai testimoni e la video-sorveglianza della zona; in questo modo, in poco più di 24 ore, i poliziotti sono risaliti al cittadino marocchino che si trovava in via Campo di Marte. Ora è arrestato per il reato di rapina aggravata. Si stanno studiando le carte per una sua immediata espulsione per pericolosità sociale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artemisia, la bimba umbra dai lunghi capelli rossi, è già una star: dalle super griffe a Netflix

  • Ferrari 488 Pista, dalle corse alla strada: monta il motore V8 3.9 turbo, venduto a Perugia uno dei pochi esemplari prodotti

  • Umbria Jazz 2020, tutto il programma dell'Arena Santa Giuliana: ecco i big in concerto a Perugia

  • Ponte Rio, scontro tra auto: grave un 30enne

  • Mantignana, donna trovata morta in un appartamento: le indagini dei carabinieri

  • Acquasparta, avvistato branco di lupi. Il Comune: "Cittadini, fate attenzione"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento