Fontivegge, polizia a caccia degli spacciatori: beccati con un coltello, la droga e i soldi

Controlli a tappeto degli agenti: individuati due pusher con una montagna di precedenti

Catturati. Gli agenti della polizia di Perugia, su ordine del Questore, hanno di nuovo passato al setaccio la zona di Fontivegge a caccia di criminali e spacciatori. Gli uomini delle Volanti hanno bloccato due stranieri - un marocchino di 22 anni e un tunisino di 33 - in piazza Vittorio Veneto. Hanno provato a scappare, ma non sono andati lontano. Il marocchino, per evitare il controllo della polizia, ha anche buttato a terra un involucro di cellophane, con dentro mezzo grammo di eroina. 

I due, una volta fermati, sono stati perquisiti. Nella tasca dei pantaloni del marocchino gli agenti hanno trovato un coltello a serramanico ancora sporco di hashish. In un’altra tasca, all’interno di un pacchetto di fazzoletti, c'erano 6 stecche di hashish per 9,5 grammi. Il tutto senza contare i 180 euro in contanti.

Portati in Questura, a carico di entrambi sono emersi pregiudizi: stupefacenti, reati contro il patrimonio e contro la pubblica amministrazione per il tunisino; il marocchino, invece, oltre agli stupefacenti ed al porto abusivo di armi, aveva a proprio carico un ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale.

Denunciati per concorso in detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Per il marocchino è scattata anche la denuncia per porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere ed inosservanza dell’ordine del Questore.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Scontro tra auto e camion sulla E45, automobilista salvo per miracolo: mezzo distrutto

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

  • Paura sul raccordo Perugia-Bettolle, anziano a piedi nella galleria tra San Faustino e Madonna Alta

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento