Rapine, spaccio e occupazioni abusive: imperversava a Fontivegge, pusher catturato

Gli agenti della polizia hanno catturato in Piazza Vittorio Veneto un 34enne tunisino e lo ha arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso nei suoi confronti dal Tribunale di Perugia

Individuato, ammanettato e rinchiuso nel carcere di Capanne. Gli agenti della polizia hanno catturato in Piazza Vittorio Veneto un 34enne tunisino e lo ha arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso nei suoi confronti dal Tribunale di Perugia.

Il nordafricano deve scontare una pena pari ad un anno, tre mesi e venti giorni di reclusione per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, in relazione a fatti commessi a Perugia a partire dal 2013. Gli investigatori della Squadra Mobile, Sezione “Criminalità Extracomunitaria e Diffusa”, tenevano d'occhio il maghrebino come uno dei pusher più attivi nella zona di Fontivegge, dove spacciava soprattutto eroina. In più ci sono i precedenti: rapina, violazione di domicilio ed invasione di edifici, inottemperanza alle norme in materia di immigrazione.

Così, non appena il giudice ha emesso un ordine di carcerazione nei suoi confronti, gli agenti della Squadra Mobile hanno iniziato le ricerche del soggetto e sono finalmente riusciti a mettere le mani su di lui. Arrestato e rinchiuso a Capanne. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando il bucato non profuma: lavare e igienizzare la lavatrice

  • Ospedale di Perugia in lutto, è morta Giampiera Bistarelli: "Ha dato a tutti noi una grande lezione di vita"

  • Le aziende che assumono. La perugina Barton cerca nuovi agenti: ecco come candidarsi

  • Aeroporto, volo Ryanair Perugia-Malta confermato per tutto l'inverno

  • Commercialista infedele, spariscono 500mila euro di tasse e i clienti finiscono nei guai con il Fisco

  • "Il lavoro è fatto male" e si scaglia contro il dipendente, titolare di un'azienda denunciato dalla polizia

Torna su
PerugiaToday è in caricamento