Rapine, spaccio e occupazioni abusive: imperversava a Fontivegge, pusher catturato

Gli agenti della polizia hanno catturato in Piazza Vittorio Veneto un 34enne tunisino e lo ha arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso nei suoi confronti dal Tribunale di Perugia

Individuato, ammanettato e rinchiuso nel carcere di Capanne. Gli agenti della polizia hanno catturato in Piazza Vittorio Veneto un 34enne tunisino e lo ha arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso nei suoi confronti dal Tribunale di Perugia.

Il nordafricano deve scontare una pena pari ad un anno, tre mesi e venti giorni di reclusione per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, in relazione a fatti commessi a Perugia a partire dal 2013. Gli investigatori della Squadra Mobile, Sezione “Criminalità Extracomunitaria e Diffusa”, tenevano d'occhio il maghrebino come uno dei pusher più attivi nella zona di Fontivegge, dove spacciava soprattutto eroina. In più ci sono i precedenti: rapina, violazione di domicilio ed invasione di edifici, inottemperanza alle norme in materia di immigrazione.

Così, non appena il giudice ha emesso un ordine di carcerazione nei suoi confronti, gli agenti della Squadra Mobile hanno iniziato le ricerche del soggetto e sono finalmente riusciti a mettere le mani su di lui. Arrestato e rinchiuso a Capanne. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento