Terremoto, i fondi per la messa in sicurezza ci sono ma nessuno li usa

I fondi per la sicurezza e per prevenire il rischio sismico in Italia ci sono, ma né le Regioni né lo Stato li usano. Il fondo nazionale per la prevenzione del rischio sismico prevede 963 milioni di euro dal 2010 al 2016 per le regioni a maggiore sismicità

L'inchiesta del settimanale L'Espresso è destinata a fare discutere a lungo.

I fondi per la sicurezza e per prevenire il rischio sismico in Italia ci sono, ma né le Regioni né lo Stato li usano.

Così si sottovaluta il pericolo, è evidente: il fondo nazionale per la prevenzione del rischio sismico prevede 963 milioni di euro dal 2010 al 2016 per le regioni a maggiore sismicità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soldi sufficienti per dare il via a tanti piccoli e grandi interventi. Soldi per mettere in sicurezza edifici pubblici, antichi palazzi, ospedali, scuole

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento