Foligno, in ospedale per overdose picchia un'infermiera: arrestato

La dipendente della struttura ospedaliera era intervenuta in difesa della madre del giovane, anch'ella ricoverata dopo aver denunciato i maltrattamenti ricevuti dal figlio

L'ospedale di Foligno

In ospedale a causa di un’overdose da oppiacei, una volta ripresosi, si è recato dalla madre, ricoverata nella stessa struttura sanitaria con lesioni giudicate guaribili in 35 giorni, dopo aver denunciato in commissariato i maltrattamenti ricevuti dal figlio. E’ quanto successo ieri a Foligno. A scatenare la rabbia del giovane, 26 anni, era stato il rifiuto da parte della donna conseguente all’ennesima richiesta di denaro per la droga.

Terrorizzata dalla presenza del figlio, la donna si è rinchiusa nel bagno ed a farne le spese è stata un’infermiera intervenuta al momento, che è stata picchiata dal giovane. La donna ha subito lesioni guaribili in 21 giorni. Per il ragazzo folignate, allontanatosi subito dopo l’aggressione, si sono poi aperte le porte del commissariato di polizia, con il via all’arresto per lesioni gravi. Nelle sue tasche è stato trovato un piccolo quantitativo di eroina ed una patente falsa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Mariano Di Vaio, l'influencer-imprenditore che fattura milioni: nuova sede a Perugia

  • Incidente sulla E45, tir si ribalta e blocca la strada: un ferito, traffico bloccato

  • Umbria, dal fiume Nera riemerge un cadavere: indagini in corso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento