Foligno, Finanza scopre lavoratore a nero dal fruttivendolo: denunciati

La Finanza di Foligno, nell'ambito dei controlli economici sul territorio ha scoperto un lavoratore egiziano in nero, presso un fruttivendolo. Denucniato il datore di lavoro e lo straniero

Nel quadro delle azioni disposte dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Perugia, volte a contrastare l'immigrazione clandestina, la Compagnia di Foligno, accedendo in un negozio esercente l’attività di vendita al dettaglio di frutta e verdura, hanno scoperto un lavoratore egiziano che non è stato in grado di esibire alcun documento di identità e di soggiorno.

Accompagnato presso la locale Questura in esito ai relativi rilievi foto-dattiloscopici, emergeva che il soggetto risultava senza permesso di soggiorno.

Così sono stati denunciati a piede libero, sia il lavoratore in nero per violazione dell’art. 10 bis del D.Lgs. 286/1988 (respingimento con accompagnamento alla frontiera), che il datore di lavoro per violazione dell’art. 22 comma 10, avendo occupato alle proprie dipendenze lavoratori stranieri privi del permesso di soggiorno, del medesimo decreto Legislativo (Testo Unico sull’Immigrazione).

Guarda il video.

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando il bucato non profuma: lavare e igienizzare la lavatrice

  • Ospedale di Perugia in lutto, è morta Giampiera Bistarelli: "Ha dato a tutti noi una grande lezione di vita"

  • Tragedia a Perugia, precipita dal palazzo e muore: sul posto la polizia

  • SPECIALE LAVORO Settembre in Umbria: posti per nuovo supermercato, impiegati, operai, addette alle pulizie

  • Le aziende che assumono. La perugina Barton cerca nuovi agenti: ecco come candidarsi

  • Sbanda e finisce fuori strada con l'auto: Marcello muore a 53 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento