Foligno, profilo facebook tradisce scippatore: arrestato

La Polizia di Foligno ha arrestato il giovane che un mese fa nel centro storico di Foligno aveva strappato la catenina dal collo a una signora ed era riuscito a scappare

Polizia

Ieri, gli agenti del Commissariato della Polizia di Foligno hanno arrestato, su ordine di carcerazione emesso dalla Autorità Giudiziaria, il giovane che a Luglio, nel centro storico folignate aveva scippato una signora strappandole la catenina dal collo e riuscendo a scappare.

Purtroppo per l'aggressore, nella concitazione del momento, l'anziana signora si è trovata in mano la collanina ed un pezzo di stoffa a quadri colorata della sua camicia ed in base a questi elementi, i poliziotti hanno avviato le indagini e sono riusciti ad incastrarlo.

M.B., cittadino del Marocco di 24 anni, residente a Foligno, è accusato di rapina e lesioni aggravate, è stato accompagnato al carcere di Capanne e risulta già conosciuto alle forze dell'ordine. Dal controllo della sua abitazione, dove erano presenti solo i suoi genitori, è stata trovata nel cesto della biancheria sporca la camicia strappata e dalla comparazione di una foto in possesso dei poliziotti e quella estrapolata dal profilo personale del reo sul social network Facebook è emerso che in entrambe M.B. indossava proprio la catenina che la signora era riuscita a stappargli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Tragedia a Mantignana: muore pedone investito da un'auto, inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento