Fingono un incidente stradale per intascarsi i soldi dell'assicurazione: "furbetti" rinviati a giudizio

Secondo la procura, al fine di conseguire l'indenizzo di una assicurazione, i due imputati avrebbero denunciato un sinistro stradale in realtà mai avvenuto, precostituendo anche una documentazione relativa all'incidente

Un incidente, in realtà mai avvenuto, è costato a due stranieri residenti da anni in Italia un rinvio a giudizio. Secondo l'accusa, con il trucchetto del falso incidente, avrebbero cercato così di intascarsi i soldi dell'assicurazione. L'udienza, dinanzi al gip si è svolta nella mattinata di ieri e per i due imputati (difesi dagli avvocati Rossano Monacelli e Cesare Carini) accusati di aver tentato una frode assicurativa, il processo si aprirà il primo marzo 2018 dal giudice Alberto Avenoso. 

Secondo la procura, al fine di conseguire l'indenizzo di una assicurazione, i due imputati avrebbero denunciato un sinistro stradale in realtà mai avvenuto, precostituendo una documentazione relativa all'incidente rappresentata da una constestazione amichevole del (finto) sinistro del luglio del 2014 a Gubbio tra le due auto guidate dagli imputati. Un paio di mesi dopo, dopo aver prodotto anche fatture relative "ai danni" redatte dalle carrozzerie, uno dei due conducenti avrebbe richiesto alla compagnia assicurativa la liquidazione del danno, per un ammontare complessivo superiore ai 4mila euro. Riunciando successivamente alla richiesta risarcitoria una volta saputo che un incaricato della compagnia avrebbe espletato tutti gli accertamenti sul sinistro. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Maurizio Oliviero è il nuovo Rettore: "Faremo ancora più grande l'Università di Perugia"

  • Politica

    Gli ultimi giorni degli arroccati di Palazzo Cesaroni, decisa la data delle dimissioni della Marini

  • Cronaca

    "Ti sfregio con l'acido se te ne vai da casa": per 15 anni un padre padrone ha massacrato la moglie

  • Cronaca

    Genitore disperato fa arrestare lo spacciatore del figlio: era già stato espulso e con divieto di rientro in Italia

I più letti della settimana

  • L'azienda fa il record di fatturato, il presidente regala ai dipendenti una crociera

  • Maltempo, carreggiata inondata: la strada tra Pila e Badiola diventa un torrente, auto bloccate

  • Prima il sì alla sposa, poi il grande gesto: medico di Perugia salva un 60enne

  • Bollette "salate" dell'acqua, Umbra Acque spiega tutto: "Basta equivoci: ecco cosa sta accadendo"

  • No alle dimissioni della Marini, malore per la Presidente: corsa all'ospedale di Pantalla

  • Incidente stradale lungo la Flaminia, quattro feriti trasportati in ospedale

Torna su
PerugiaToday è in caricamento