Successone per la Fiera dei Morti, ma per l'assessore Casaioli dobbiamo migliorare

Non sono stati registrati particolari disagi da parte degli operatori commerciali né da parte degli utenti come dichiarano gli uffici del commercio del comune da sempre impegnati nella realizzazione della manifestazione

Si è conclusa l’edizione 2015 della Fiera dei Morti e oggi si tirano le somme. Soddisfatta dell’andamento l’assessore comunale al commercio, artigianato e mobilità Cristiana Casaioli, che dice: “La Fiera dei morti si conferma un appuntamento sicuramente irrinunciabile per i perugini, e anche per i numerosi visitatori che provengono da tutta la regione e dalle regioni limitrofe, specialmente dalla Toscana e dal Lazio. Il bilancio è sicuramente positivo sia per gli operatori di Pian di Massiano che per quelli del centro, che hanno avuto un buon afflusso di avventori per tutta la durata della manifestazione".

"Per Piazza del bacio – prosegue l’assessore - è evidente che dobbiamo migliorare, ma resta ferma sia la bontà dell’idea che la volontà di portarla avanti. Questa è stata un’edizione zero che ci è servita per verificare sul campo le criticità, per capire meglio la realtà di quel luogo e come tutte le novità necessita di correttivi . Un dato significativo a conferma di un interesse sia per l’area che per le tematiche che l’hanno caratterizzata è quello fornito da Minimetrò sull’incremento, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, del 10% delle vidimazioni nella fermata di Fontivegge".

I dati numerici più eloquenti sono le validazioni dei biglietti del Minimetrò, che parlano di 73.500 vidimazioni in 5 giorni, all’incirca lo stesso numero del 2014, con la differenza che l’anno scorso c’era un giorno fiera festivo in più, visto che il 1 Novembre cadeva di sabato. Un dato che ha la sua rilevanza, se si pensa che solo nella giornata di apertura –l’unica festiva di questa edizione- si sono riscontrate circa 19.000 validazioni di biglietti.

Non sono stati registrati particolari disagi da parte degli operatori commerciali né da parte degli utenti come dichiarano gli uffici del commercio del comune da sempre impegnati nella realizzazione della manifestazione. Dello stesso avviso la Polizia Municipale. “Il Corpo ha visto impegnati 20 unità su due turni, mattina e pomeriggio, per tutte e cinque le giornate della fiera –ha spiegato la comandante Nicoletta Caponi- al fine sia di presidiare le strade limitrofe alla fiera e garantirne la viabilità, sia di assicurare un corretto e sereno svolgimento della manifestazione. Dal punto di vista della viabilità abbiamo registrato solo qualche rallentamento soprattutto nella prima giornata , ma nessuna criticità particolare.”

Per quanto riguarda la lotta all’abusivismo commerciale la comandante Caponi parla di un netto ridimensionamento del fenomeno all’interno dell’area della fiera. “Oltre ad avere un presidio fisso a Piazzale Umbria Jazz –ha precisato- abbiamo svolto attività di polizia commerciale sia in divisa che in borghese ogni giorno e non abbiamo effettuato né sequestri di merce né verbali di violazione, il che significa che il fenomeno del commercio abusivo si è ridotto moltissimo. Il fenomeno rilevato dei parcheggiatori abusivi –ha quindi concluso la Comandante- è stato affrontato anche con la collaborazione delle altre Forze dell’Ordine. I controlli sui documenti non hanno rilevato irregolarità. Non abbiamo peraltro ricevuto denunce formali da parte dei cittadini, e abbiamo attuato una attività di deterrenza con la presenza in loco dei vigili.”

"La Fiera dei Morti - conclude l'assessore Casaioli- è sempre un grosso impegno per la nostra amministrazione e grazie alla collaborazione e di tutti –uffici comunali, Vigili Urbani, Forze dell’ordine, Croce Rossa, associazioni- anche quest'anno la manifestazione è stata un successo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento