Tagli alle corse dei bus in estate, Ferro di Cavallo l'area più penalizzata: ecco chi ci rimette

Il Partito Democratico porta in consiglio comunale gli effetti collaterali della riduzione dei chilometro di servizio di trasporto in città. "L'amministrazione comunale deve fare subito delle modifiche"

Il servizio estivo di Bus Italia a Perugia continua a dividere e ad alimentare polemiche dopo il taglio - si parla di ottotantamila chilometri rispetto all'estate 2017 -. Una delle zone più colpite è la popolosa Ferro di Cavallo - grosse lamentele anche da Parlesca e area nord del capoluogo - tanto da diventare l'oggetto di un ordina del giorno a firma di tutto il gruppo consiliare del Partito Democratico. La minoranza vuole una nuova rimodulazione dei servizi e dei chilometri per evitare disagi ai cittadini.  

Nelle more dei tagli (ottantamila km in più rispetto agli anni precedenti) Ferro di Cavallo, importante e popoloso quartiere, per i mesi estivi sta subendo la soppressione della linea H. La capogruppo PD Sarah Bistocchi sottolinea che “con questi tagli il Comune di Perugia e Busitalia mettono in difficoltà studenti, lavoratori ed anziani: cittadini che, quest’estate, saranno costretti ad utilizzare mezzi privati per spostarsi, contribuendo così ad incrementare traffico ed inquinamento atmosferico ed acustico". Il taglio ha fatto indignare i residenti a Ferro di Cavallo tanto è vero che stanno promuovendo una raccolta firme per chiedere il ripristino delle corse degli autobus.

"L’amministrazione non può rimanere sorda davanti alle loro esigenze ed istanze come, purtroppo, sta avvenendo nel caso della parziale chiusura di via Magellano, con i disagi e i pericoli che essa comporta”: ha concluso la capogruppo Bistocchi. La soppressione della linea H che collega Ferro è i Cavallo al centro  mette seriamente in difficoltà i cittadini, gli anziani spesso diretti agli ambulatori di Piazzale Europa, chi lavora in Centro Storico e coloro che non possono utilizzare i mezzi privati per spostarsi."In una città come Perugia - ha spiegato anche la consigliera del Pd Emanuela Mori -dove l’accesso e la sosta sono da sempre difficoltosi e lo saranno ancora di più con l’aumento delle strisce blu, tagliare le corse degli autobus, soprattutto quando il minimetrò è sospeso per l’ordinaria manutenzione estiva, dimostra una visione errata di città". La palla passa al sindaco e ai vertici di Busitalia: ci sarà la riorganizzazione sull'orario estivo?


 

Potrebbe interessarti

  • Come richiedere gli assegni familiari nel 2019 e chi ne ha diritto

  • Igiene del letto, quante volte cambiare le lenzuola?

  • Cuocere i cibi in lavastoviglie: non solo moda, ma ecologia e convenienza

  • Invasione di formiche, come eliminarle con i rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Tragedia all'alba, donna di 46 anni muore sotto al treno: indagini in corso

  • Umbria, tragedia lungo la strada: l'auto si schianta contro un albero, muore a 36 anni

  • Luca sparisce nel nulla, poi il lieto fine: "E' stato ritrovato, grazie a tutti"

  • Cadavere a Fontivegge, identificato il corpo ritrovato nella notte

  • Tragico Erasmus, studente spagnolo si tuffa in piscina e muore sotto gli occhi degli amici

  • Castiglione del Lago, schianto all'alba: ferita una ragazza

Torna su
PerugiaToday è in caricamento