La Fase 2 non è mai partita per i bambini, la proposta alla Regione: lezioni e giornate nelle fattorie didattiche

Le fattorie didattiche presenti nelle campagne umbre potrebbero essere di grande aiuto alle famiglie, accogliendo i piccoli in sicurezza

La Fase 2 non è mai iniziata per i bambini. La scuola è chiusa e c'è ancora massima incertezza su sport, campi estivi e oratori. I bambini umbri, come nel resto del Paese, sono i più penalizzati dal coronavirus, anche ora con la ripartenza. Molte famiglie hanno difficoltà a gestire una giornata senza scuola, senza sport e senza parrocchie aperte. Ma una nuova opportunità sta arrivando (è ancora in fase di studio) grazie alla disponibilità di Coldiretti che ha presentato il tutto agli assessori regionale al Turismo Paola Agabiti e all’Agricoltura Roberto Morroni: la Scuola in Campagna. 

L'idea è quella di mettere in funzione le Fattorie Didattiche come spiegato da Elisa Polverini Vicedirettore regionale Coldiretti e Segretario di Terranostra Umbria, l’associazione che raggruppa gli agriturismi della rete di Campagna Amica: "In una fase dell’emergenza che vede una ripresa del lavoro per molti, ma con i figli ancora a casa per la chiusura delle scuole  le fattorie didattiche presenti nelle campagne umbre, potrebbero essere di grande aiuto alle famiglie, accogliendo i bambini in sicurezza con giornate didattico-educative svolte a contatto con la natura nei grandi spazi all’aria aperta". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si tratta - ha ricordato Polverini - di aziende agricole autorizzate a fare formazione sul campo per le nuove generazioni puntando, anche con appositi centri estivi, sull’educazione ambientale attraverso la conoscenza della campagna con i suoi ritmi. Una pedagogia “dell’imparare facendo” con attività pratiche ed esperienze dirette a contatto con natura e animali, con l’obiettivo di formare dei consumatori consapevoli".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • LA LETTERA al sindaco. Ordinanza: "Non si interviene così: chi ha sbagliato paghi ma senza penalizzare noi commercianti"

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

Torna su
PerugiaToday è in caricamento