Vacanze, sale l'allerta ladri. Il Prefetto ai cittadini: "Ecco le regole da rispettare per arginare i furti"

Due i fenomeni da fronteggiare per tutta l'estate 2019: il ritorno dei furti in appartamento e la sicurezza stradale in vista dell'esodo

Due i fenomeni da fronteggiare, con maggior sforzi e un numero maggiore di uomini in campo, per tutta l'estate 2019: il ritorno dei furti in appartamento e la sicurezza stradale in vista sia dell'esodo che delle maggiori uscite in notturna in occasione dei molteplici eventi estivi. Il Prefetto, insieme ai vertici delle forze dell'ordine della Provincia di Perugia, ha analizzato le potenziali contromisure da adottare. Per evitare incidenti e morti sulle strade - in estate c'è un aumento dei casi - saranno impiegati autovelox, laser per il controllo della velocità e aumentati i controlli, sulle strade delle città più turistiche, con alcoltest e drug-test. Maggiore attenzione, di giorno e di notte, per le bande di potenziali predoni a caccia di furti facili in appartamento lasciati incostuditi. Per arginare i furti si chiede anche la collaborazione dei cittadini per segnalare auto sospette, movimenti strani dai vicini. Inoltre ai cittadini si chiede di rispettare anche queste regole per scoraggiare i topi di appartamento. 

PRIMA DI PARTIRE PER LE VACANZE
Non va reso noto ad estranei i programmi di viaggi e di vacanze. Specialmodo sui social. 
Se si ha la possibilità, è opportuno dotare la casa di un idoneo sistema di antifurto elettronico.
Si eviti l'accumularsi di posta nella cassetta delle lettere, dando ai vicini di casa l'incarico di ritirarla. 
E' meglio non tenere grosse somme di danaro, molti gioielli o oggetti di valore. Vanno depositati in luoghi sicuri.
Si consideri che i primi posti esaminati dai ladri sono: gli armadi, i cassetti, i vestiti, l'interno dei vasi, i quadri, i letti, i tappeti. 
E' utile fotografare tutte le cose di valore che si ritenga possano essere oggetto di furto. 
Sui social non postare foto che riproducono l'interno della tua abitazione e particolari (quadri, oggetti di valore ) che la rendano un obiettivo appetibile per i malfattori. 
Sulla segreteria telefonica registra il messaggio sempre al plurale. La forma più adeguata non è "siamo assenti" ma "in questo momento non possiamo rispondere". In caso di assenza, adotta il dispositivo per ascoltare la segreteria a distanza. 
I vicini possono essere sensibilizzati affinché sia reciproca l'attenzione ai rumori sospetti sul pianerottolo o nell'appartamento che si sa essere vuoto. Nel caso, non si esiti a chiamare le Forze di Polizia. Questo prezioso consiglio deve essere seguito sia in caso di breve assenze da casa e sia per assenze di lungo periodo.
Fare un inventario, possibilmente corredato anche di fotografie, degli oggetti di valore. 
Curare il giardino, evitando di fare crescere siepi e alberi vicino alle finestre, perchè forniscono un ottimo appoggio ai ladri ad arrampicarsi. Allo stesso tempo sistemare il vialetto e tagliare l'erba prima di partire, in quanto un giardino in disordine può suggerire che il padrone di un casa è assente da molto tempo. 
Valutare insieme ai vicini la necessità di illuminare i punti esterni del palazzo e nonchè le scale dell'edificio 
 
BREVE ASSENZA DA CASA
Lasciare qualche luce accesa, la radio o il televisore in funzione: scoraggia i ladri. 
Chiudere sempre la porta a chiave, non lasciare le chiavi sotto lo zerbino, né in altri luoghi che siano a portata di chiunque. 
Se tornando a casa si trova la porta aperta o chiusa dall'interno, non bisogna entrare. Dentro l'appartamento potrebbe esserci il ladro... è opportuno che entrino per prime le Forze di Polizia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ANTI-INTRUSIONE
E' opportuno rendere sicure porte e finestre. Ideale è una porta blindata con serratura antifurto e spioncino. Se si abita al piano terra o in una casa singola, la sicurezza oggi è possibile anche per le finestre, adottando vetri antisfondamento. In alternativa è sempre valido il ricorso alle grate, purché abbiano una robustezza che scoraggi i malviventi. Lo spazio tra le sbarre non deve superare i 12 centimetri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento