Come è facile rientrare in Umbria dopo l'espulsione: altro criminale scoperto, allontanato nel 2015

Nel fine settimana i militari della Compagnia di Perugia hanno controllato le maggiori vie di comunicazioni del capoluogo

Ancora un caso che dimostra come sia molto facile rientrare in Italia, da clandestini, anche dopo una o più espulsione coatta imposta dall'Ufficio Immigrazione della Questura per pericolosità sociale. I Carabinieri di Perugia si sono trovati di fronte ad una vecchia conoscenza durante un controllo su strada. Nell'auto, guidata da un tunisino, c'era un pregiudicato che era stato già espulso dal territorio nel 2015 quale misura alternativa alla reclusione. Lo straniero è stato immediatamente arrestato per la violazione delle norme sull’immigrazione, e trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo disposto dall’Autorità Giudiziaria. Ora dovrà scontare tutta la pena precedente senza più agevolazioni o permessi. 

Potrebbe interessarti

  • "Il paradiso delle signore", l'attore umbro Giordano Petri nella nuova stagione della fiction di Rai Uno

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • Sigaretta addio: come smettere di fumare e perché conviene farlo

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

I più letti della settimana

  • Concorsone del Mibac, 1052 assunzioni a tempo indeterminato: le materie d'esame, i requisiti e come fare domanda

  • Tragedia in vacanza, umbro muore in spiaggia a San Benedetto del Tronto

  • Il Ministero dei Beni Culturali assume, 1052 posti di lavoro: il bando del concorsone

  • Caos graduatorie, il ministero dell'Istruzione: "Problemi solo per la Primaria, per la Secondaria ruoli assegnati"

  • Perugia, tragedia lungo la strada: inutili i soccorsi, muore a 48 anni

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento