Come è facile rientrare in Umbria dopo l'espulsione: altro criminale scoperto, allontanato nel 2015

Nel fine settimana i militari della Compagnia di Perugia hanno controllato le maggiori vie di comunicazioni del capoluogo

Ancora un caso che dimostra come sia molto facile rientrare in Italia, da clandestini, anche dopo una o più espulsione coatta imposta dall'Ufficio Immigrazione della Questura per pericolosità sociale. I Carabinieri di Perugia si sono trovati di fronte ad una vecchia conoscenza durante un controllo su strada. Nell'auto, guidata da un tunisino, c'era un pregiudicato che era stato già espulso dal territorio nel 2015 quale misura alternativa alla reclusione. Lo straniero è stato immediatamente arrestato per la violazione delle norme sull’immigrazione, e trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo disposto dall’Autorità Giudiziaria. Ora dovrà scontare tutta la pena precedente senza più agevolazioni o permessi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Foligno, scoperto cadavere lungo la strada: indagano le forze dell'ordine

  • Auto distrutta nell'incidente provocato da un cane libero sulla E45: "Aiutatemi a trovare i padroni"

  • Ferrari 488 Pista, dalle corse alla strada: monta il motore V8 3.9 turbo, venduto a Perugia uno dei pochi esemplari prodotti

  • Artemisia, la bimba umbra dai lunghi capelli rossi, è già una star: dalle super griffe a Netflix

  • Mantignana, donna trovata morta in un appartamento: le indagini dei carabinieri

  • A Città di Castello apre il ristorante-pizzeria Food Art: mangi e leggi libri e fumetti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento