Pugno di ferro contro clandestini e spacciatori: quattro espulsi, uno stava scontando sei anni di condanna

Prosegue il piano di contrasto all’immigrazione clandestina. Quattro espulsi, uno stava scontando una condanna in carcere a 6 anni e otto mesi per stupefacenti

Pugno duro della polizia contro l’immigrazione clandestina. Nei giorni scorsi, tra il 13 ed il 15 febbraio, sono stati espulsi tre cittadini albanesi ed un uomo di origine tunisina. Il primo dei tre albanesi, classe 1982 con precedenti per stupefacenti, era destinatario di provvedimento del Giudice di Pace di Pistoia che applicava la l’espulsione come misura alternativa alla detenzione dopo averlo condannato per ingresso illegale sul territorio nazionale.

Il secondo, un 44enne con pregiudizi per stupefacenti e irregolare, irregolare, è stato accompagnato alla frontiera aeroporto di S. Egidio ed imbarcato sul volo per Tirana. Il terzo, dell’’80 già gravato da precedenti per furti e droga e colpito da un provvedimento di espulsione, aveva fatto nuovamente ingresso sul territorio: accompagnato all’aeroporto del capoluogo, è stato rimpatriato.

Il quarto straniero, invece, un tunisino del ’70, irregolare sul territorio nazionale, era detenuto per scontare 6 anni e 8 mesi di reclusione a seguito di condanna per stupefacenti. All’uscita dal carcere è stato prelevato dai poliziotti e, dopo le procedure di rito, è stato accompagnato a Fiumicino ed imbarcato sul volo per Tunisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Gualdo e comuni limitrofi, sale la preoccupazione per i furti: mezzo sospetto, scatta il tam-tam

  • Scontro tra bus e auto, un ferito a Todi

  • Frontale tra due autovetture, feriti una mamma e i figli

  • Malattie sessualmente trasmissibili e psoriasi, dermatologi a Perugia: "In aumento i casi, tutti i rischi"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento