Un milione di anni fa un immenso Mammut viveva ad Ellera: dalla terra emerge lo scheletro

Nel sito alle porte tra Corciano e Perugia ancora una scoperta eccezionale dopo le prime scoperte emerse dai lavori di un grande centro commerciale. Lo scheletro risale ad un milione di anni fa. Trovati anche ghepardi, ippopotami e tartarughe giganti

Un’altra importante scoperta nel sito paleontologico di Ellera di Corciano, alle porte di Perugia. Alcune settimane fa si è concluso il recupero di uno scheletro parziale di mammut nello stesso sito di Ellera dove, già nel 2011, erano stati ritrovati numerosi reperti di grande importanza databili a circa un milione di anni fa. Lo scavo, diretto dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Umbria, è stato curato dal dottor Marco Cherin, paleontologo del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università degli Studi di Perugia, che ha usufruito della collaborazione di numerosi studenti dei corsi di laurea di Geologia e Scienze Naturali.
 
Le ricerche e gli studi nel sito di Ellera di Corciano hanno portato nel 2011 a  scoperte straordinarie, portando alla luce più di 200 resti scheletrici di mammiferi databili a circa un milione di anni fa. L'ampliamento dei lavori per la realizzazione del nuovo centro commerciale del gruppo Conad consente di aggiungere importantissimi tasselli alla collezione. Oltre a un palco di cervo gigante in buone condizioni e ai resti di una testuggine palustre, i ricercatori del Dipartimento di Scienze della terra dell’Università hanno recuperato lo scheletro parziale di mammut, che si aggiunge al primo scheletro rinvenuto nel 2011. La fauna a mammiferi di Ellera continua a regalare grandi sorprese, ponendosi come una delle più ricche a livello regionale.

Lo studio delle specie finora individuate (ippopotami, cervi, bisonti, cavalli, ghepardi e, appunto, mammut), assieme alle analisi geologiche e micropaleontologiche delle sezioni stratigrafiche esposte nel sito, consentono di immaginare che circa un milione d'anni fa l'area dovesse essere occupata da una grande pianura alluvionale, con specchi d'acqua qua e là e una ricca vegetazione. Un ambiente, insomma, adatto a sostenere una fauna a grandi mammiferi piuttosto diversificata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • Lungo la Pievaiola scontro tra tre auto all'ora di cena: mezzi distrutti, feriti

  • Arresti per 'ndrangheta, la cosca perugina faceva paura: "Basta una mia parola e si pisciano addosso"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento