Paura ad Elce: perde il controllo dell'auto, sfonda la vetrina ed entra in un negozio

Consistenti i danni: vetrina completamente distrutta, fatto a pezzi un televisore d’epoca, strappato e deformato il telaio

Entra di forza nel negozio Upperstore di via Annibale Vecchi… con la macchina. Sfondando la vetrina in vetro temperato, terrorizzando e cogliendo di sorpresa il titolare. Che, ripresosi dallo stupore, commenta: “Meno male che non stavo, come spesso accade, sull’ingresso a parlare con qualche amico/cliente o con i dipendenti del vicino negozio di frutta e verdura. Non l’avrei di certo raccontata!”.

Insomma: “Poteva andare peggio”, si dice a titolo consolatorio. Ma i danni – sebbene senza offesa alle persone – sono consistenti. Tutto è accaduto verso le 10:20 quando una Seicento, guidata da una trentenne, è uscita dal parcheggio a strisce blu sul lato strada e andando a impattare contro una vettura che procedeva in senso contrario, scendendo dalla zona Coop e Farmacia. La vettura fuori controllo ha urtato un’auto ferma davanti al fruttivendolo ed è poi entrata di forza nel negozio Upperstore, posto di fronte al Caffè B&B.

Consistenti i danni: vetrina completamente distrutta, fatto a pezzi un televisore d’epoca, strappato e deformato il telaio. Si è salvata la porta d’ingresso, fortunatamente aperta. L’esercente ha provveduto a far montare una struttura provvisoria, per il tempo necessario al ripristino. Che avverrà al più presto, ma intanto ne risentiranno massicciamente gli affari.

Corre obbligo di precisare che il negozio è comunque aperto e che né la merce né l’interno hanno risentito minimamente dell’incidente. Dunque, entrare a fare acquisti si traduce anche nell’espressione di solidarietà a favore dello sfortunato titolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento