Proiettile anticarro conficcato sulla parete del Duomo a venti metri d'altezza: task force al lavoro

L'ordigno è stato rinvenuto sulle mura perimetrali del Duomo di Città di Castello. Analoga operazione a Citerna, dove è stata fatta brillare una bomba della Seconda guerra mondiale

Immagine d'archivio

E' stato rimosso questa mattina dalle mura del Duomo di Città di Castello, un ordigno bellico che era stato segnalato e rinvenuto lo scorso 5 febbraio dall'ingegnere responsabile dei lavori di ristrutturazione della cattedrale. Si tratta di un proiettile d'artiglieria anticarro inesploso che si era conficcato nella parete perimetrale del Duomo, ad un'altezza di circa venti metri.

L'operazione di rimozione è stata portata avanti dai militari del Reggimento genio ferrovieri di Castel Maggiore (Bologna), alla presenza dei carabinieri tifernati che hanno fornito assistenza per garantire un'adeguata cornice di sicurezza. L'ordigno è stato così rimosso per il successivo smaltimento. 

Operazione analoga è avvenuta a Casalino, località nel comune di Citerna dove è stata rimossa e fatta brillare una bomba da mortaio risalente alla Seconda guerra mondiale e ritrovata lo scorso 28 gennaio in un bosco. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Giovani senza lavoro e sempre più poveri, in Umbria i nonni sono più ricchi dei nipoti

  • Attualità

    Mafia, illeciti nella gestione dei rifiuti e vicenda "Biondi Recuperi", indaga la commissione antimafia regionale

  • Cronaca

    Ruba al supermercato, richiedente asilo corre dietro al ladro in fuga e lo blocca

  • Cronaca

    Emanuele Cecconi trovato morto, il messaggio del figlio: "Se fosse qui vi ringrazierebbe uno a uno"

I più letti della settimana

  • Emanuele Cecconi, si spegne la speranza: il figlio conferma, è morto

  • Ospedale di Perugia, donna incinta salvata dai medici: operata alla testa per un aneurisma

  • Perugia, scompare nel nulla a 18 anni: l'appello sui social

  • Il Comune di Perugia assume, ottanta nuovi ingressi in tre anni: tutte le figure richieste

  • Perugia in lutto, è morto il Maestro Mauro Chiocci

  • Non possono aprire il salone dei sogni e perdono 60mila euro di investimenti: "Esposto alla Procura"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento