Cocaina per il Capodanno: in tre rinviati a giudizio, l'altro patteggia la pena ad un anno e tre mesi

I quattro imputati sono accusati di spaccio di cocaina: la cessione e la vendita sarebbe avvenuta soprattutto a ridosso del Capodanno a Bastia Umbra

Cocaina a volontà per il periodo di Capodanno, ma non solo: sono stati rinviati a giudizio questa mattina dal giudice Giangamboni tre pusher, mentre un quarto imputato ha patteggiato la pena ad un anno e tre mesi di reclusione, tutti accusati di spaccio di cocaina, avvenuta a Bastia Umbra dal  2012 al gennaio 2013. Per loro il processo inizierà l'8 febbraio 2018 davanti al giudice Noviello.

Lo smercio di coca fu smantellato dagli agenti del Commissariato di Assisi; accertamenti sulle utenze telefoniche, sequestro della droga e interrogatori portarono inoltre all’arresto di uno degli imputati, residente nel nocerino-gualdese; in casa gli agenti sequestrarono 20 grammi di cocaina da cui si sarebbero potute ricavare 34 dosi per poi venderle nel mercato dello spaccio cittadino. La droga era nascosta all’interno di uno scatolone in terrazzo. In casa fu ritrovato anche un bilancino di precisione ed altro materiale utile al confezionamento.

La filiera della cocaina a Perugia: vendeva e addestrava i giovani spacciatori, arrestato

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarebbero stati gli altri imputati a fornirgli la cocaina, che avrebbe poi ceduto settimanalmente ai clienti consumatori della zona. Anche quando finì agli arresto domiciliari, avrebbe continuato a gestire l'attività di spaccio in concorso con gli altri imputati, facendo in modo che potessero riscuotere le somme non corrisposte dai diversi consumatori di cocaina. Gli imputati sono difesi dagli avvocati Gianni Zurino, Marco Brusco, Giuseppe De Lio e Vincenzo Perrone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Ragazza sparita di casa a Terni e segnalata a 'Chi l'ha visto', arrestata per rissa in corso Vannucci

  • Test sieroprevalenza: battere il Coronavirus, ma la metà degli umbri chiamati non risponde all'appello della Croce rossa

Torna su
PerugiaToday è in caricamento